giovedì, Ottobre 6, 2022
0 Carrello
Urbanistica

Il tocco di un geometra nell’albero di Natale da primato italiano

Nella luminosità di questa iniziativa brilla anche l’ingegno di un geometra. Quale occasione migliore per fare un caloroso augurio di buone feste a tutti?!

1.79KVisite

Come ogni anno si è ‘acceso’ l’albero di Natale a Tito, il piccolo comune lucano in provincia di Potenza. In tutta la sua ampiezza – ben 8000 luci che si snodano lungo un tracciamento orizzontale composto da 256 paletti in legno – questo abete speciale svetta imponente nei suoi 175 metri di altezza, conquistando il titolo di albero di Natale più grande del sud Italia.

Davvero un’opera unica nel suo genere, che occupa un 1 ettaro circa di terreno e un perimetro di 1720 metri, sempre più curata nei particolari e puntualmente realizzata nel corso degli ultimi 14 anni, grazie all’iniziativa e alla passione dei volontari appartenenti all’associazione ANSPI. Fra loro, anche un geometra libero professionista che si occupa del progetto, della direzione lavori e dei numerosi aspetti tecnici che caratterizzano la realizzazione di questa iniziativa.

“Per montare i pali e stendere i cavi lavoriamo con una pendenza del 45%, avere un assetto stabile non è affatto facile durante le operazioni, si scivola ed è molto impegnativo – spiega Salvatore Salvia, che sottolinea – la mia più grande soddisfazione è poter provare ogni volta una gioia nuova. L’ultima, solo in ordine di tempo, è stata la sorpresa di una concittadina di Tito, che mi ha chiesto: ‘Salvatore, dove lo avete trovato un albero così grande?!’”.

“La singolare installazione luminosa è una peculiarità nel Mezzogiorno – aggiungono gli organizzatori – e aiuta a valorizzare la torre di Satriano, un sito storico che diviene quasi il ‘puntale’ all’albero, e il museo multimediale, che insieme rappresentano un importante punto di interesse turistico locale. Indubbiamente, un bellissimo lavoro di squadra che regala una magica atmosfera a tutta la comunità.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi