lunedì, Aprile 22, 2024
0 Carrello
Professionisti

Professione di Geometra. Competenze e definizioni.

Professione di geometra. Quali sono le sue competenze principali, differenze con gli architetti e percorsi formativi.

Professione di Geometra. Competenze e definizioni.
773Visite

La professione del geometra rappresenta un pilastro fondamentale nell’ambito dell’edilizia e dell’urbanistica. Questa figura professionale si dedica alla progettazione e gestione di immobili sia pubblici che privati, offrendo una visione dettagliata e concreta del risultato finale dell’opera.

  1. La valutazione economica delle opere edili.
  2. La stima dei danni a strutture esistenti.
  3. La supervisione e direzione dei lavori nei cantieri edili.
  4. La gestione di documentazione tecnica, inclusa la certificazione energetica.
  5. Iter formativo per la carriera di geometra.
  6. Obbligo formativo geometri.
  7. Differenze tra geometra e architetto.
  8. L’edilizia, un settore in trasformazione.
  9. Sei un geometra? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Professione di geometra. Quali sono le sue competenze principali, differenze con gli architetti e percorsi formativi.

La valutazione economica delle opere edili.

Il geometra svolge un ruolo chiave nella valutazione economica delle opere edili, un processo fondamentale per garantire la fattibilità e la sostenibilità finanziaria di un progetto. Questa attività implica una dettagliata analisi dei costi di costruzione, inclusi materiali, manodopera e altre spese dirette e indirette. Il geometra, grazie alla sua conoscenza tecnica e alla sua esperienza nel campo, è in grado di fornire stime precise e realistiche, indispensabili per la pianificazione e l’esecuzione efficiente di progetti edilizi.

La stima dei danni a strutture esistenti.

La stima dei danni a strutture esistenti è un’altra competenza fondamentale nella professione del geometra, particolarmente richiesta in seguito a eventi calamitosi o per la manutenzione di edifici storici. In questo ambito, il geometra valuta l’entità dei danni strutturali e non, proponendo soluzioni per il restauro o la ristrutturazione. La sua perizia consente di stabilire le priorità di intervento e di stendere un piano di riparazione che rispetti sia le normative di sicurezza che i vincoli di budget.

La supervisione e direzione dei lavori nei cantieri edili.

Nel ruolo di supervisore e direttore dei lavori nei cantieri edili, il geometra assume la responsabilità di coordinare le diverse fasi di costruzione, garantendo che il progetto si sviluppi in conformità con le specifiche tecniche e le tempistiche stabilite. Questa funzione richiede non solo competenze tecniche, ma anche capacità di gestione e di comunicazione, poiché il geometra deve interagire efficacemente con ingegneri, architetti, fornitori e operai, oltre a garantire il rispetto delle normative di sicurezza e ambientali.

La gestione di documentazione tecnica, inclusa la certificazione energetica.

La gestione della documentazione tecnica rappresenta un aspetto cruciale dell’attività del geometra. Questo include la redazione e l’aggiornamento di disegni tecnici, rapporti di cantiere, permessi edilizi e, non da ultimo, la certificazione energetica degli edifici. La certificazione energetica, in particolare, richiede una valutazione approfondita delle prestazioni energetiche dell’edificio, un aspetto sempre più rilevante nell’edilizia moderna, orientata alla sostenibilità e all’efficienza energetica.

Iter formativo per la carriera di geometra.

Per intraprendere la carriera di geometra, è essenziale un percorso formativo specifico, iniziando con il diploma di scuola superiore in un istituto tecnico per geometri. Successivamente, per esercitare la professione in autonomia, è necessario superare un esame di Stato per l’iscrizione all’albo professionale. L’esperienza pratica attraverso un tirocinio di almeno due anni in uno studio edile, la laurea in architettura o ingegneria civile, o la partecipazione a corsi formativi riconosciuti dal Consiglio Nazionale dei Geometri e dei Geometri Laureati sono tappe fondamentali in questo percorso.

Obbligo formativo geometri.

I geometri devono anche mantenere aggiornate le loro competenze attraverso corsi accreditati, accumulando un totale di 60 crediti formativi in tre anni.

Differenze tra geometra e architetto.

L’architetto, avendo un percorso di studi più ampio, ha un ambito di lavoro più vasto e flessibile. A differenza del geometra, l’architetto può cimentarsi in progetti più complessi e vari, mentre il geometra si concentra maggiormente sulla topografia e sulla gestione burocratica, con un’enfasi minore sulla creatività.

L’edilizia, un settore in trasformazione.

Nonostante le sfide affrontate dall’edilizia, come la crisi economica del primo decennio del 2000 e la pandemia, il settore mostra segni di ripresa. Prima del 2020, il settore ha vissuto una significativa riduzione di posti di lavoro, con particolare impatto sui giovani tra i 18 e i 35 anni. Tuttavia, dal 2021 si osserva un incremento degli investimenti e, con iniziative come il superbonus 110%, si prevede una rinascita del settore edile. Questo rende la figura del geometra sempre più rilevante e centrale nell’economia e nella società attuali.

Sei un geometra? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare da solo il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNGeGL.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi