domenica, Aprile 14, 2024
0 Carrello
Riforma catasto

Il Catasto si riforma: nuove commissioni censuarie

La Prefettura di Terni invita gli ordini professionali della provincia, e le associazioni di categoria a far pervenire le proprie candidature per il rinnovo delle commissioni censuarie

1.76KVisite

Il catasto cambia pelle, si dice ormai da mese, ma negli ultimi giorni la Prefettura di Terni, in attuazione della legge delega per la riforma fiscale del catasto, ha cominciato i lavori di ammodernamento delle commissioni censuarie.

Le commissioni censuarie, strutturate su diverse sezioni, sono l’organo competente in materia di catasto dei terreni, di catasto urbano e, in fase di prima attuazione, in materia di revisione del sistema estimativo del catasto dei fabbricati.

Come vengono nominati i componenti delle commissioni censuarie?

La nomina dei componenti, 6 effettivi e 6 supplenti, viene effettuata dal presidente del tribunale nella cui circoscrizione ha sede la commissione, tra un numero almeno doppio di soggetti designati dall’Agenzia delle entrate, dall’Anci e dal prefetto competente per territorio.

E a Terni, il Prefetto è sembrato particolarmente solerte nell’attivare la sua procedura di selezione, invitando gli ordini professionali della provincia, e le associazioni di categoria a far pervenire le proprie candidature.

Come avvengono le designazioni prefettizie?

Per quanto riguarda i componenti di competenza del prefetto, è compito del rappresentante del Governo designare tre componenti effettivi e tre supplenti. Due effettivi e due supplenti su indicazione degli ordini e collegi professionali; uno effettivo e uno supplente su indicazione delle associazioni di categoria operanti nel settore immobiliare  ( ingegneri, architetti, geometri, periti edili, dottori agronomi, periti agrari, agrotecnici, iscritti nel relativi albi).

La commissione dovrà insediarsi entro un anno dall’entrata in vigore del decreto ed i suoi componenti dureranno in carica cinque anni, non rinnovabili.

In relazione al disposto normativo, gli ordini e collegi professionali della provincia di Terni quindi, nonché le associazioni di categoria che operano nei vari settori dell’ambito territoriale di competenza, sono invitati a far pervenire le proprie candidature alla Prefettura, attraverso l’indirizzo mail presente nel sito ufficiale.

Quali requisiti devono avere i soggetti che si candidano a far parte delle commissioni censuarie?

 

I componenti delle commissioni devono essere cittadini italiani, avere l’esercizio dei diritti civili e politici; non aver riportato condanne per delitti non colposi o per contravvenzioni punite con pena detentiva o per reati tributari e non essere stati sottoposti a misure di prevenzione o di sicurezza; non aver superato, al momento della nomina, 70 anni di età.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi