mercoledì, Novembre 25, 2020
0 Carrello
Professionisti

La previdenza dei liberi professionisti: geometri, quando in pensione?

Geometri, quando in pensione: tutto quello che devi sapere per programmare la tua vita post lavorativa. Dalla contribuzione obbligatoria all’erogazione della pensione.

Geometri, quando in pensione? Età e specifche dei regimi pensionisti
1.16KVisite

Geometri quando in pensione? Facciamo chiarezza su un tema, quello delle pensioni, in continua evoluzione. In Italia, quando si parla di pensioni, si parla di un tema estremamente delicato, un terreno dove il rischio di inciampare è dietro l’angolo

Una grande varietà di enti previdenziali privati, casse professionali, contributi integrativi, sono tutte caratteristiche che rendono l’argomento estremamente difficile da trattare con competenza, per non parlare della complessità relativa al calcolo dei contributi previdenziali.

Ma torniamo all’argomento centrale del nostro articolo. Geometri, quando in pensione? Contributi e calcolo anni per la pensione dei geometri.

I Geometri iscritti ad un ordine professionale che svolgono un attività tipicamente “da geometra” sono iscritti ad un preciso ente previdenziale di riferimento. I geometri liberi professionisti devono essere iscritti alla CIPAG, Cassa Italiana di Previdenza e Assistenza dei Geometri liberi professionisti, ente che si preoccuperà dell’erogazione della pensione.

La pensione dei Geometri si alimenta con due diverse tipologie di contribuzione:

La contribuzione soggettiva dei geometri italiani.

  • La contribuzione soggettiva, che ammonta a circa il 18 per cento del reddito professionale dichiarato l’anno precedente (massimale di 152,650 euro con contributo minimo dichiarato di 3320 euro) più il 3,5 per cento calcolato sulla parte di reddito professionale eccedente le 156 euro.

N.B. I geometri professionisti con età inferiore ai 30 anni possono usufruire di una riduzione di un quarto per i primi due anni e di un mezzo per i successivi due anni. A questi importi va aggiunto un 3,75 (per i primi due anni) per cento calcolato sul contributo percentuale e un 7,50% (per i successivi 3 anni) calcolato sempre sul contributo percentuale.

La contribuzione integrativa dei geometri italiani

  • Tutti i geometri iscritti a CIPAG devono versare un contributo soggettivo del 5 per cento (i geometri iscritti che lavorano per pubbliche amministrazione devono invece versare un contributo soggettivo del 4 per cento) dei corrispettivi assoggettati ad IVA. I contributo minimo integrativo è di 1660 euro.

Geometri Quando in pensione? Analisi approfondita dei diversi trattamenti pensionistici.

Il diritto del lavoratore a ricevere le prestazioni pensionistiche è sempre subordinato alle condizioni previste da ordinamenti e regolamenti ordinistici.

  • Pensione di vecchiaia retributiva: viene corrisposta alle persone con almeno 35 anni di contributi, al compimento dei settant’anni di età.
  • Pensione di vecchiaia contributiva geometri. Gli iscritti alla CIPAG con un minimo di 20 anni di contributi versati, al compimento dei sessantasette anni d’eta viene corrisposta una pensione calcolata con il contributivo. Il metodo di calcolo è il medesimo che viene utilizzato per i lavoratori iscritti all’INPS.
  • Pensione di anzianità Geometri. Tutti gli iscritti che possono certificare 40anni di contributi e iscrizione cipag al raggiungimento dei 60anni d’età accedono al regime pensionistico della pensione di anzianità.

N.B. per accedere al regime pensionistico d’anzianità è indispensabile certificare la regolare iscrizione alla CIPAG e il regolare e continuo versamento dei contributi pensionistici.

  • Pensioni di Inabilità per i geometri. La pensione di invalidità viene corrisposta ai geometri con un minimo di 10 anni di contribuzione regolare (5 anni nel caso l’inabilità si sorta a seguito di infortunio) a prescindere dall’età anagrafica.
  • Pensioni di Invalidità geometri. I geometri professionisti iscritti CIPAG con un minimo di 10 anni di contribuzione regolare (5 anni in caso di invalidità sorta a seguito di infortunio) che certifichino un invalidità di almeno i 2/3 della capacità lavorativa ricevono una pensione di invalidità non inferiore alle 2.100 euro.

Reversibilità pensione Geometri.

Un paragrafo a parte merita la figura della reversibilità pensionistica per gli iscritti CIPAG. I familiari (coniuge e figli fino al 21 anni o 26 anni in caso di studenti universitari) di un geometra con almeno 10 anni di contribuzione beneficiano della reversibilità della pensione del decuius.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi