giovedì, Maggio 30, 2024
0 Carrello
Fisco

Il nuovo Regime dei Minimi

In arrivo un nuovo Regime dei Minimi agevolato per liberi professionisti e start-up allo studio nella Legge di Stabilità 2016

1.86KVisite

Novità sul fronte del nuovo Regime dei Minimi annunciate dal viceministro dell’Economia, Luigi Casero, durante la XI Conferenza della Cassa di Previdenza Forense. Nel corso dell’appuntamento a casa dei dottori in legge italiani, il ministro ha illustrato come nelle intenzioni del Governo “ci sia una revisione al regime forfettario con l’obiettivo di renderlo più conveniente per chi apre o ha aperto da poco Partita IVA o per le start-up”.

Quella illustrata dal Ministro Casera è un’iniziativa che segue quella precedentemente attuata dall’Esecutivo, che aveva prorogato regime fiscale agevolato al 5% fino al 31 dicembre 2015. Il nuovo regime dei minimi coinvolgerebbe circa 1 milione e 800 mila Partite IVA e nuove attività.

L’intervento fiscale dovrebbe riguardare, afferma Caserò, “ tutti coloro che nelle dichiarazioni dei redditi 2014 hanno indicato un volume d’affari sotto i 30mila euro. La riforma del nuovo regime dei minimi 2016 dovrebbe essere inserita dal Governo nella prossima Legge di Stabilità, in ottica di semplificazione e agevolazione dei piccoli professionisti che iniziano un’attività e delle start-up.”

A confermare l’imminente riforma del regime dei minimi è anche il sottosegretario all’Economia, Enrico Zanetti:

“Vogliamo chiudere questa vicenda. Si sta valutando la possibilità di alzare da 15 a 30mila euro il tetto per i liberi professionisti e per i primi 5 anni di attività delle start-up l’aliquota scenderà dal 15 al 5%. In questo modo il regime fiscale diventa di nuovo accessibile per i liberi professionisti e si riproduce per le nuove attività la stessa convenienza che dava il vecchio regime”.

 

“Più la dimensione di un’attività commerciale è ridotta, più aumenta l’insostenibilità dei costi diretti e indiretti degli adempimenti burocratici. È proprio pensando a queste imprese, come a tutti i privati cittadini, che stiamo lavorando per raggiungere l’obiettivo di creare un vero e proprio tax day unico”.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi