domenica, gennaio 20, 2019
0 Carrello
Fisco

Fatturazione elettronica: in arrivo nuovi strumenti per i professionisti

In arrivo nuovi strumenti per la gestione di una fatturazione elettronica complessiva e generale per un massimo di 24 fatture all’anno

380Visite

In arrivo nuovi strumenti per la gestione di una fatturazione elettronica complessiva e generale per un massimo di 24 fatture all’anno. L’argomento, che come ovvio suscita non pochi interessi da parte dei professionisti interessati è stato reso di pubblic0o dominio da parte dell’Agenzia delle Entrate.

L’ argomento che tiene banco proprio in questi giorni, riguarda la fatturazione elettronica che entrerà a pieno regime il prossimo 31 marzo.

In un’audizione dinanzi alla commissione parlamentare di vigilanza, il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi, ha evidenziato che circa cinquanta enti locali stanno già utilizzando il Sistema di interscambio nell’ambito di accordi bilaterali di fatturazione elettronica.

Un accordo da più parti sponsorizzato come fondamentale per non far pesare troppo questo nuovo “balzello” sulle spalle dei professionisti italiani.

L’Agenzia delle Entrate per mezzo di diversi comunicazione a mezzo stampa ha espresso anche dei chiarimenti riguardanti la conservazione digitale delle fatture. Conservazione delle fattura che norma alla mano risulta essere un obbligo di legge.

 “Ad oggi registriamo una veloce crescita dell’offerta dei servizi di conservazione dei documenti informatici” ha affermato il direttore Orlandi “ed una conseguente rapidità nel livellamento dei prezzi. Ad ogni buon fine, si ricorda che, oltre ai servizi gratuiti offerti dal MEF alle PMI iscritte alla piattaforma del mercato elettronico della PA, l’Agenzia per l’Italia digitale ha predisposto, in collaborazione con Infocamere, strumenti per la gestione completa di un massimo di 24 fatture all’anno da offrire gratuitamente alle imprese iscritte alle camere di commercio; la stessa AgId ha dichiarato di essere in procinto di fornire tali strumenti per la fatturazione elettronica anche per i professionisti”.

Quanto alla procedura di ricezione, controllo ed inoltro della fatturazione elettronica, essa “non presenta ad oggi particolari criticità”

Il tracciato di fattura ha subito la sua prima evoluzione, alla versione 1.1, per recepire le istanze provenienti dal mondo degli utenti. Il funzionamento del sistema, le richieste di assistenza e le segnalazioni vengono costantemente  analizzate cosi da garantire un costante monitoraggio e la reale possibilità di individuare eventuali aree di miglioramento. 

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi