sabato, Dicembre 14, 2019
0 Carrello
Fisco

Detrazioni e bonus fiscali 50% e 65% anche per il 2016

Il Governo si impegna nella prossima legge di stabilità a confermare le detrazioni e bonus fiscali anche per il 2016

593Visite

Riconfermare anche nel 2016 le detrazioni e i bonus fiscali per le ristrutturazioni edilizie e per le riqualificazioni energetiche degli edifici. Il mantra perché di vero mantra sembra trattarsi tra i corridoi dei palazzi del Governo romano è stato confermato da diverse voci, tra cui quella autorevole del Ministro delle infrastrutture Graziano Del rio.

L’intenzione del Governo di prorogare anche per il prossimo anno i due bonus fiscali è stata infatti ufficialmente confermata dal nuovo ministro alle Infrastrutture e Trasporti, Graziano Delrio, nel corso di un audizione  tenuta davanti alla VIII Commissione Ambiente della Camera su Def e Programma delle infrastrutture strategiche.

I due bonus fiscali, ha ricordato Delrio, “hanno avuto in questi anni un impatto positivo sul settore dell’edilizia, in termini di investimento e occupazione, molto superiori a quello della legge obiettivo”.

“Ci impegneremo perciò, nella prossima legge di stabilità, a confermare le detrazioni e bonus fiscali e anche ad allargare il più possibile la platea dei beneficiari”.

In particolare, il ministro ha dichiarato la disponibilità e l’interesse del Governo a valutare la possibilità di allargare i bonus fiscali e in particolare l’ecobonus 65% a tutte le aree sismiche, alla bonifica dell’amianto, e per quanto riguarda i soggetti, all’edilizia sociale pubblica e alle imprese.

Conferme che sono state definite come importante anche dal presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera Ermete Realacci “le conferme venute da Delrio sulla priorità di finanziare opere per la riqualificazione del patrimonio edilizio pubblico, per la corretta gestione del territorio, e di rafforzare ed estendere il credito di imposta e l’ecobonus”

 “Va inoltre nella direzione delle richieste più volte avanzate dalla Commissione da me presieduta”ha concluso la sua dichiarazione alle telecamere Realacci “la decisione di accelerare sulla realizzazione del regolamento edilizio unico come previsto dallo Sblocca Italia e di istituire presso il ministero uno specifico coordinamento sulle politiche di risparmio energetico. Politiche essenziali anche per rilanciare un settore strategico come l’edilizia puntando sulla qualità urbana, sulla sicurezza, sull’innovazione e non consumando nuovo suolo”.

 

 

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi