domenica, aprile 21, 2019
0 Carrello
Attualità

La Costituzione italiana e il Codice deontologico ai nuovi geometri praticanti di Lecce

Una copia della Costituzione italiana e il Codice deontologico della professione. Ecco i primi rappresentativi strumenti per i giovani geometri salentini, messi a disposizione dal Collegio provinciale dei Geometri e Geometri Laureati di Lecce

Costituzione italiana e Deontologia consegnato ai nuovi geometri praticanti
147Visite

Una copia della Costituzione italiana e il Codice deontologico della professione. Ecco i primi rappresentativi strumenti per i giovani geometri salentini, messi a disposizione dal Collegio provinciale dei Geometri e Geometri Laureati di Lecce. L’organo territoriale di Categoria – anche quest’anno – ha voluto rendere un omaggio di valore ai praticanti, impegnati nei prossimi mesi a superare l’esame di abilitazione, per poi iscriversi all’Albo provinciale. Una iniziativa fortemente voluta dal suo ideatore, il Presidente Luigi Ratano.

“Desideriamo incoraggiare i giovani tecnici che si apprestano a far parte della nostra Categoria – ha spiegato il Presidente Luigi Ratano – e spronarli a conoscere sia i diritti e i doveri racchiusi nella Carta Costituzionale, sia nel nostro Codice deontologico, affinché diventino cittadini e professionisti consapevoli e responsabili”.

«Il praticantato è un momento fondamentale del percorso formativo del geometra – ha aggiunto il Presidente Luigi Ratano – e anche per questo il Collegio ha introdotto da tempo una verifica semestrale dello stato di apprendimento. Abbiamo bisogno di energie nuove, di validi professionisti, competenti, appassionati e, soprattutto, responsabili e consapevoli dell’importanza dello straordinario ruolo che svolgiamo. Un impegno in continua evoluzione e tuttavia molto solido, come testimonia l’incremento dei redditi medi registrato nel 2018 dalla Categoria, un indice pari al +6,3%. Pertanto – ha concluso – con questo dono vogliamo augurare loro di svolgere il vostro compito al meglio, con coscienza e impegno, per il bene della comunità».

Parole condivise dal Presidente del Comitato regionale Collegi Geometri di Puglia Angelo Addante, per il quale “il praticantato è un percorso di crescita professionale e umano, bisogna svolgerlo con la testa ma anche con il cuore. Serve impegno e passione e – nuovamente rivolgendosi ai ragazzi, ha concluso – questo è ciò che dovrete tenere sempre a mente”. All’appuntamento erano presenti anche il consigliere nazionale CNGeGL Serafino Frisullo e i componenti del Consiglio direttivo del Collegio di Lecce.

In provincia di Lecce, gli aspiranti geometri che si apprestano a svolgere i 18 mesi di praticantato, per poi sostenere l’esame di abilitazione, sono 43. I più meritevoli riceveranno dal Collegio anche una borsa di studio di 500 euro, che sarà assegnata il prossimo 25 febbraio, alla presenza del Presidente della Cassa Geometri Diego Buono – in occasione del convegno “Cassa Geometri: oltre la sostenibilità. Contributi, prestazioni, welfare” – in programma nell’hotel Leone di Messapia. Infine, altre cinque borse di studio, sempre da 500 euro, saranno poi assegnate ai figli di geometri che si sono diplomati con un punteggio di almeno 80/100, che si iscriveranno all’università.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi