sabato, Aprile 13, 2024
0 Carrello
Attualità

Bonus Edilizi 2024: come muoversi nel panorama delle agevolazioni fiscali

Bonus Edilizi 2024: cosa cambia, che fine farà il superbonus 110% e quali soggetti potranno accedere alle agevolazioni.

Bonus Edilizi 2024: come muoversi nel panorama delle agevolazioni fiscali
3.98KVisite

Nel 2024, il panorama dei bonus edilizi in Italia subirà trasformazioni significative, essenziali da conoscere per ottimizzare gli investimenti in tale settore. Con il declino graduale del Superbonus e l’aggiornamento di altre misure, è vitale rimanere informati e pianificare con saggezza.

Bonus Edilizi 2024: cosa cambia, che fine farà il superbonus 110% e quali soggetti potranno accedere alle agevolazioni.

  1. Nuovi termini per il superbonus.
  2. Villette escluse dal superbonus 2024.
  3. Ecobonus 50%
  4. Bonus Mobili.
  5. Sismobonus.
  6. Bonus barriere architettoniche 2024,
  7. Sei un geometra? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

A partire dal primo gennaio 2024, il Superbonus calerà al 70%, riservato solamente ai complessi condominiali, differendo dalle attuali percentuali del 110% e 90%. I condomini interessati dovrebbero quindi iniziare a prepararsi per questa variazione, organizzando lavori e spese strategicamente.

Nuovi termini per il superbonus.

Per chi ha già iniziato lavori certificati entro dicembre 2023, sia con sconto in fattura sia con cessione del credito, il vantaggio del 110% sarà ancora applicabile, purché si aderisca alle scadenze prefissate.

Villette escluse dal superbonus 2024.

Dal 2024, le villette saranno escluse dal Superbonus, limitando le opzioni di miglioramento energetico e ristrutturazione per le abitazioni unifamiliari. Chi possiede una villetta dovrebbe quindi considerare altri incentivi disponibili.

A supporto dei redditi più modesti, un Fondo di solidarietà compenserà la differenza tra il 70% e il 110% di agevolazione per chi ha un ISEE inferiore a 15.000 euro e ha completato il 60% dei lavori entro la fine dell’anno corrente.

Ecobonus 50%

L’Ecobonus proseguirà, offrendo una detrazione del 50% fino a 60mila euro per interventi quali la sostituzione di serramenti e l’installazione di caldaie a biomassa. Per i condomini, sarà disponibile un rimborso del 70% su interventi di isolamento termico, con requisiti specifici.

Bonus Mobili.

Il Bonus Mobili subirà una riduzione nel 2024, con la spesa massima detraibile che scenderà da 8mila a 5mila euro, influenzando chi prevede di rinnovare arredi e elettrodomestici.

Sismobonus.

Il Sismabonus verrà esteso per l’intero 2024, promuovendo la sicurezza antisismica degli edifici con detrazioni che variano dal 70 all’80%, a seconda del miglioramento della sicurezza ottenuto, ma con nuove restrizioni.

Bonus barriere architettoniche 2024,

Dal 2024, il Bonus Barriere Architettoniche sarà più focalizzato su interventi mirati come installazione e adeguamento di scale, rampe e ascensori, escludendo alcune automazioni.

Sei un geometra? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare da solo il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNGeGL.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi