|
  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
Sei un professionista? - Geometri
  • News » Attualità

Carta della Partecipazione, le adesioni di Milano, Firenze e Matera

Carta della Partecipazione, le adesioni di Milano, Firenze e Matera. L’otto luglio all’Aquila un laboratorio per fare il punto

 


Carta della Partecipazione, le adesioni di Milano, Firenze e Matera

Alla Carta della Partecipazione aderiscono anche i Comuni dell’Aquila, di Milano (nell’ambito della elaborazione delle linee guida per la sperimentazione di percorsi partecipati), di Firenze e di Matera, questa ultima capitale della cultura 2019. Il prossimo 8 luglio, tra gli eventi e gli incontri del Festival della Partecipazione, organizzato all’Aquila tra gli altri da Cittadinanzattiva, si svolgerà un laboratorio animato dalla Commissione “Governance e diritti dei cittadini” dell’Istituto Nazionale di Urbanistica che vedrà il contributo di numerose associazioni e organizzazioni per fare il punto del percorso di diffusione e  approfondire i contenuti della Carta.

E’ passato un anno e mezzo da quando, nel dicembre 2014, l’Istituto Nazionale di Urbanistica ha promosso in collaborazione con l’Associazione italiana per la Partecipazione Pubblica (Aip2 Italia), l’International Association of Facilitators (Iaf), Cittadinanzattiva, Italia Nostra e CITTA’ CIVILI – Onlus – il decalogo di criteri e principi che mira a facilitare e a rendere effettiva la partecipazione dei cittadini alle decisioni. Le amministrazioni, le organizzazioni e le associazioni che l’hanno adottata si sono impegnate ad applicarla e a diffonderla. A oggi se ne contano 25: 17 amministrazioni locali e 8 realtà associative dislocate in quasi tutte le regioni italiane.

 

Attraverso la crescente diffusione che è arrivata a coinvolgere anche Comuni di rilievo la Carta della Partecipazione è ormai un documento di riferimento per le amministrazioni e per il mondo delle associazioni, in grado di fornire ancoraggi di metodo solidi che  aiutino a scongiurare i rischi di propaganda e superficialità nella costruzione dei percorsi partecipativi.






Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!