venerdì, Maggio 27, 2022
0 Carrello
Professionisti

Studio tecnico associato: come e perché aprire uno studio tecnico con altri geometri.

Stai pensando di aprire uno studio tecnico associato e avviare una proficua collaborazione con altri giovani professionisti? Scopri come fare con i consigli di unione geometri!

Studio tecnico associato: come e perché aprire uno studio tecnico con altri geometri.
329Visite

Studio tecnico associato: come e perché aprire uno studio tecnico con altri geometri. Complice la crisi del sistema economico e i cambiamenti che hanno investito il mercato del lavoro, sempre più geometri, in particolare tra i più giovani, scelgono di mettersi in gioco e di aprire uno Studio tecnico associato. Ma quali sono i passi da compiere per avviare una collaborazione di questo tipo?

Stai pensando di aprire uno studio tecnico associato e avviare una proficua collaborazione con altri giovani professionisti?

  1. Vantaggi di uno studio tecnico associato.
  2. Come aprire uno studio tecnico professionale?
  3. Atto pubblico o scrittura privata.
  4. Quanto costa aprire uno studio tecnico in forma associata?
  5. Sito web per studi tecnici professionali.
  6. Sei un geometra? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Aprire uno studio tecnico associato con altri professionisti dell’area tecnica è una soluzione che offre grandi opportunità professionali e di crescita. Grazie ad una struttura associata, infatti, è possibile proporvi e posizionarvi sul mercato dei servizi di progettazione e consulenza con dei prodotti completi.

Vantaggi di uno studio tecnico associato.

Il grande vantaggio dell’aprire uno studio tecnico associato è sicuramente la possibilità di ridurre i costi di gestione. La riduzione dei costi, come conseguenza, porta inoltre a una migliore specializzazione e professionalità dello studio stesso.

Come aprire uno studio tecnico professionale?

Aprire e gestire uno studio tecnico associato dedicato ai geometri richiede attenzione e di eseguire alcuni importanti passaggi. Tra le pendenze burocratiche più importanti ricordiamo l’apertura di una partita iva; il disbrigo delle pratiche burocratiche atte a regolarizzare la posizione INPS e INAIL e la registrazione dell’attività presso i competenti uffici della Camera di Commercio.

Inoltre, la struttura tipica associativa, prevede che ogni singolo professionista facente parte dello studio tecnico professionale fornisca una specifica prestazione professionale e per farlo dovrà avere una regolare posizione fiscale.

Atto pubblico o scrittura privata.

Uno studio tecnico associato può essere costituito attraverso due modalità principali. Per avviare uno studio assieme ad altri professionisti possiamo redigere un atto pubblico scritto oppure una scrittura privata autenticata alla presenza di un notaio. Dopo aver completato l’atto pubblico o la scrittura privata sarà necessario comunicare a tutti gli organi interessati l’avvio dell’attività.

Quanto costa aprire uno studio tecnico in forma associata?

Se si sceglie di lavorare in forma associata dobbiamo sapere che tra le varie voci di spesa vanno segnalate, in particolare, quelle per la costituzione dell’attività attraverso l’apertura della Partita IVA, i costi del notaio, le spese annuali per la consulenza di un commercialista, quelli per garantire la sicurezza sul posto di lavoro, le spese per retribuire i collaboratori con i relativi obblighi burocratici ed economici.

Sito web per studi tecnici professionali.

Tra le spese più importanti che deve affrontare uno studio tecnico professionale ricordiamo inoltre quelle collegate alla messa in rete di un sito web professionale. Il sito web è una vetrina fondamentale per potersi proporre correttamente sul mercato di riferimento. Una volta creato il sito web sarà necessario posizionarlo applicando moderne tecniche seo.

Sei un geometra? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare da solo il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNGeGL.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi