lunedì, Luglio 6, 2020
0 Carrello
Professionisti

Struttura Tecnica Nazionale: al via la fase operativa

Con la riapertura delle attività produttive, anche la Struttura Tecnica Nazionale si avvia verso una progressiva ripartenza

Struttura Tecnica Nazionale: fase operativa al via
297Visite

Con la FASE 2 le attività produttive e di progettazione si avvia verso una progressiva riapertura. Una riapertura e un riavvio che stanno interessando anche le attività della struttura tecnica nazionale STN, un gruppo di lavoro creato grazie alla compartecipazione di Consiglio Nazionale degli Ingegneri, Consiglio Nazionale degli Architetti, Consiglio Nazionale dei Geometri e Consiglio Nazionale dei Geologi. Lo scopo, l’obiettivo della Struttura Tecnica Nazionale ha come obiettivo dichiarato quello di collaborare attivamente con il Dipartimento della Protezione Civile aiutando questa nella gestione delle emergenze sismiche e nei casi di calamità naturali.

In vista della ripartenza la Struttura Tecnica Nazionale ha indetto una riunione generale online del Consiglio direttivo. Armando Zambrano, Presidente del CNI, Giuseppe Capocchin, Presidente del CNAPP, Francesco Peduto, Presidente del CNG a cui hanno partecipato anche i membri del Comitato di Gestione e Coordinamento STN, Felice Monaco (CNI), Walter Baricchi (CNAPPC), Adriana Cavaglià (CNG) ed Ezio Piantedosi (CNGeGL).

Cosa si è deciso nel corso della riunione online della Struttura Tecnica Nazionale?

La riunione della Struttura Tecnica Nazionale ha avuto come obiettivo, il perfezionamento e la definizione di un preciso calendario di attività da svolgere in futuro. Particolare attenzione è stata posta anche all’aspetto della formazione professionale specialistica.

Tutti i presenti, in maniera unanime, hanno votato per avviare la costituzione di un team di esperti relatori che dovranno gestire un prossimo seminario telematico, della durata di 6 ore, che sarà considerato come uno step fondamentale per quei professionisti che volessero accedere alla Struttura Tecnica Nazionale. Nel corso del seminario saranno affrontate le tematiche principali che il STN si trova quotidianamente ad affrontare.

Quali sono le attività della Struttura Tecnica Nazionale che è giusto ricordare?

Come abbiamo già avuto modo di evidenziare, l’STN svolge un ruolo fondamentale nelle attività di supporto alle emergenze sismiche e naturali.

Le attività comprendono:

  • il sostegno alla gestione tecnica delle emergenze;
  • la ricognizione del danno e dell’agibilità;
  • l’azione di supporto geologico, geotecnico, cartografico.

Attività varie che vedono l’STN operare con successo anche in territorio estero. Un’esperienza su tutte, in compartecipazione con la Protezione Civile Nazionale, la gestione dell’emergenza post sisma in Albania a fine 2019.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi