venerdì, Febbraio 26, 2021
0 Carrello
AttualitàProfessionisti

Nessuna abilitazione periti industriali per i geometri diplomati: cassa geometri si oppone

Abilitazione perito industriale. Il TAR Sicilia si è espresso sulla legittimità o meno dell’ammissione dei geometri diplomati agli esami di abilitazione di perito industriale. Proteste di Cassa Geometri

Sentenza TAR geometri diplomati: cassa geometri si oppone
228Visite

Il Tar Sicilia ha sentenziato su un argomento che nel corso degli anni è stato più volte al centro dell’attenzione di ordini professionali e forze politiche. Secondo il Tribunale Amministrativo regionale Siciliano un geometra diplomato con un vecchio corso di studi sarebbe privo del diritto di accedere agli esami di abilitazione per la professione di perito industriale. Il diploma infatti non sarebbe più considerati come un titolo valido ai fini dell’ammissione.

Abilitazione perito industriale. Il TAR Sicilia si è espresso sulla legittimità o meno dell’ammissione dei geometri diplomati agli esami di abilitazione di perito industriale. Proteste di Cassa Geometri

“ Non possono essere ammessi all’esame di perito industriale i soggetti in possesso di diploma di geometra conseguito in vigenza del vecchio ordinamento” cosi si legge nel dispositivo della sentenza numero 381 del 9 febbraio 2021, del Tar della Sicilia – Catania.

Il TAR si è espresso su ricorso della Cassa Geometri e nelle giustificazioni della sentenza, dove indica una non ammissibilità, ha fatto diretto riferimento alla materia dell’inserimento di professionisti geometri tra i soggetti autorizzati a prendere parte all’esame di abilitazione alla professione di Perito Industriale e Perito Industriale Laureato. Un tema che, come abbiamo anche noi più volte evidenziato, è sempre stato al centro delle attenzioni di professionisti e addetti al settore.

Come ha reagito la cassa geometri a questa sentenza?

“La sentenza non impedisce l’accesso dei geometri diplomati all’esame di abilitazione per periti industriali – ha voluto dichiarare ufficialmente cassa geometri – ma, anzi, il TAR non ha fatto altro che avvalorare il già noto orientamento del MIUR”.

Secondo Cassa Geometri il TAR avrebbe, quindi, semplicemente confermato l’orientamento che il Ministero dell’istruzione dell’Università e della ricerca MIUR ha già più volte espresso. Secondo questa interpretazioni il MIUR “non ha mai affermato che i diplomi di geometra vecchio ordinamento possano costituire titolo valido per l’accesso all’esame di Stato da perito, ma che si è limitato a sostenere che i nuovi diplomi, all’interno dei quali sono confluiti i vecchi percorsi scolastici da perito e geometra, consentono l’accesso alla professione di perito.

“Inoltre – precisa il Presidente della Cassa Geometri Diego Buono – il giudice amministrativo ha legittimato l’agire della Cassa Geometri a tutela della tenuta del sistema ed a baluardo del delicato equilibrio tra percorso di studi ed esame di abilitazione all’attività professionale, che viene confermato come unico strumento per tutelare la specificità delle singole professioni”.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi