venerdì, Marzo 1, 2024
0 Carrello
Professione

Riscatto contributi cassa Geometri. Guida completa.

Riscatto contributi cassa geometri. Guida alla scelta di quattro diverse tipologie di riscatto contributivo.

Riscatto contributi cassa Geometri. Guida completa.
671Visite

Per i geometri, esiste un’opportunità unica di migliorare e integrare il proprio piano pensionistico: il riscatto dei contributi. Questa opzione permette ai professionisti di integrare il proprio storico contributivo attraverso versamenti volontari. In particolare, è possibile coprire periodi in cui i contributi sono stati parziali, oppure momenti in cui non c’è stata affiliazione alla Cassa Geometri.

  1. Riscatto contributi praticantato
  2. Riscatto anni iscrizione al solo albo
  3. Riscatto laurea e servizio militare
  4. Riscatto anni parzialmente pagati
  5. Sei un geometra? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Riscatto contributi cassa geometri. Guida alla scelta di quattro diverse tipologie di riscatto contributivo.

Il beneficio principale di questo approccio è un incremento significativo sia dell’anzianità contributiva che dell’ammontare complessivo dei contributi. Questo aspetto è cruciale, poiché i periodi riscattati influenzano positivamente sia l’accesso ai benefici pensionistici sia il calcolo dell’importo della pensione.

Un vantaggio aggiuntivo, e non meno importante, è la piena deducibilità fiscale dell’importo versato per il riscatto. Questo dettaglio offre un incentivo fiscale significativo, alleggerendo il carico tributario del professionista e rendendo l’opzione del riscatto ancora più vantaggiosa.

Riscatto contributi praticantato

I professionisti iscritti all’Albo dei Geometri hanno la possibilità di riscattare i periodi di tirocinio professionale, a patto che la loro situazione contributiva sia in regola. Per farlo, devono corrispondere un contributo determinato sulla base della riserva matematica, calcolata secondo l’articolo 13 della legge del 12 agosto 1962, n. 1338, e conformemente alle normative tecniche stabilite dal Decreto Ministeriale del 31 agosto 2007, con le successive modifiche e aggiornamenti.

Per ottenere questo vantaggio, è necessario inoltrare una richiesta attraverso il servizio digitale “Funzione gestione riscatti” disponibile nell’area riservata del sito, che permette anche di calcolare preventivamente l’importo del contributo. In alternativa, è possibile inviare il modulo 23/R tramite posta elettronica certificata, reperibile sul sito dell’Albo dei Geometri.

All’istanza deve essere allegato il certificato di registrazione al registro dei tirocinanti, rilasciato dall’ente presso cui si è svolto il tirocinio, e una copia di un documento di identità. La scadenza per la presentazione della domanda coincide con quella per la liquidazione della pensione, e l’accettazione del contributo deve avvenire entro 60 giorni dalla comunicazione dell’importo dovuto.

Il versamento del contributo può essere effettuato in un’unica soluzione o può essere suddiviso in rate, fino a un massimo di 60 rate mensili, con l’applicazione di interessi calcolati secondo le tariffe previste per le imposte dirette.

Riscatto anni iscrizione al solo albo

Per i professionisti iscritti esclusivamente all’albo dei Geometri, senza contribuzione alla Cassa Geometri, esiste l’opportunità di riscattare gli anni di sola iscrizione, noti come “annualità di solidarietà” o posizione giuridica IS. Questo processo richiede il pagamento di un importo basato sulla riserva matematica, calcolato in accordo al principio dell’articolo 13 della legge 12 agosto 1962, n. 1338, e seguendo le direttive tecniche stabilite dal Decreto Ministeriale del 31 agosto 2007 e i suoi aggiornamenti. Il riscatto può essere anche effettuato parzialmente.

Per usufruire di questa opzione, è fondamentale che la situazione contributiva del richiedente sia in regola. La domanda va presentata utilizzando il servizio “Funzione gestione riscatti” disponibile nell’area riservata del sito, che permette anche di calcolare un preventivo dell’importo da versare. In alternativa, è possibile inviare il modulo 26/R tramite posta elettronica certificata, reperibile sul sito della Cassa Geometri, specificando gli anni da riscattare. Tale operazione è consentita una sola volta e l’accettazione dell’importo deve avvenire entro 60 giorni dalla notifica. La domanda deve essere accompagnata da un estratto conto INPS e una copia di un documento di identità.

Il pagamento del riscatto può essere eseguito in una sola soluzione o diviso in rate, fino a un massimo di 60 rate mensili. In caso di rateizzazione, si applicheranno interessi calcolati secondo le tariffe vigenti per le imposte dirette.

Riscatto laurea e servizio militare

Gli iscritti alla Cassa dei Geometri, mantenendo una posizione contributiva in regola, hanno l’opportunità di riscattare sia il periodo di studi universitari (o titoli equivalenti) necessari per l’accesso all’esame di stato per diventare geometra, sia il periodo di servizio militare o periodi equipollenti, limitatamente a un massimo di due anni. Per farlo, è necessario versare un contributo calcolato in base alla riserva matematica, determinato secondo i criteri dell’articolo 13 della legge del 12 agosto 1962, n. 1338, e conformemente alle linee guida del Decreto Ministeriale del 31 agosto 2007 e aggiornamenti successivi.

Per beneficiare di questa opportunità, bisogna inoltrare una domanda specifica attraverso il servizio “Funzione gestione riscatti” disponibile nell’area riservata del sito, che permette anche di stimare l’importo del contributo. In alternativa, è possibile inviare tramite posta elettronica certificata il modulo 24/R disponibile sul sito della Cassa dei Geometri. Nella domanda di riscatto per il servizio militare, vanno allegati il foglio di congedo, un estratto conto INPS e una copia del documento di identità. Per il riscatto del periodo di studio, è necessario allegare l’attestato di laurea con la data di immatricolazione, un estratto conto INPS e una copia del documento di identità. La domanda di riscatto deve essere presentata contestualmente alla domanda di pensione di vecchiaia o di anzianità, se non già inoltrata in precedenza.

Il pagamento può essere effettuato sia in un’unica soluzione sia in modalità rateizzata, secondo quanto previsto dalla legge n.45/90. In caso di rateizzazione, il numero delle rate non deve superare la metà del periodo oggetto di riscatto, con l’applicazione di interessi calcolati secondo le tariffe previste per le imposte dirette.

Riscatto anni parzialmente pagati

Per i geometri non ancora in pensione, esiste la possibilità di regolarizzare gli anni di contribuzione parzialmente pagati o prescritti, conformemente a quanto stabilito dall’Art. 25 Comma 2 del Regolamento sulla contribuzione. Questo processo prevede il versamento di un importo calcolato in base alla riserva matematica, in linea con le disposizioni dell’articolo 13 della legge 12 agosto 1962, n. 1338, e secondo le normative tecniche del Decreto Ministeriale del 31 agosto 2007 e i suoi aggiornamenti.

Per usufruire di questa opzione, occorre presentare una richiesta attraverso il servizio “Funzione gestione riscatti”, disponibile nell’area riservata del sito, che offre anche la possibilità di calcolare preventivamente l’importo da corrispondere. Nel caso in cui la domanda di riscatto non sia stata precedentemente inoltrata, è necessario presentarla insieme alla richiesta di pensione di vecchiaia o di anzianità.

Il pagamento per la regolarizzazione può essere effettuato in un’unica soluzione o suddiviso in rate, con un limite massimo di 60 rate mensili. In caso di rateizzazione, si applicano interessi calcolati secondo le tariffe vigenti per le imposte dirette.

Importante notare che, in caso di rateizzazione, la decorrenza del trattamento pensionistico riconosciuto sarà fissata al primo giorno del mese successivo all’ultima rata versata. Questo dettaglio è fondamentale per pianificare correttamente la propria situazione pensionistica.

Sei un geometra? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare da solo il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNGeGL.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi