giovedì, novembre 22, 2018
0 Carrello
Professione

BAT, le opportunità lavorative con le convenzioni VOL sul territorio

Il Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di BAT in prima linea nella promozione del lavoro professionale per i propri iscritti

Opportunità lavorative Geometri con le convenzioni VOL
159Visite

Ancora una volta “l’unione fa la forza”. La riprova è il risultato raggiunto dalla Categoria dei Geometri liberi professionisti e dai comuni di Barletta, Trani e San Ferdinando di Puglia. Per i primi, un‘opportunità di lavoro per 37 iscritti al Collegio Provinciale di BAT, equivalente a onorari per circa 225mila euro, a cui se ne sommeranno ben presto ancora 115mila per altri 13 geometri; e per i secondi, la possibilità di effettuare rogiti con una previsione di incasso di oltre 6 milioni di euro di corrispettivo. Il tutto in condizioni di regolarità fiscale e contributiva.

Alla base, nessuna bacchetta magica, bensì la capacità del Presidente del Collegio Provinciale Antonio Mario Acquaviva di attuare le linee guida nazionali indicate da CNGeGL e CIPAG in due mosse. In primis, porsi come interlocutore privilegiato della PA per la valorizzazione del patrimonio pubblico – due diligence immobiliare – certificazione delle prestazioni energetiche – valutazioni immobiliari e, conseguentemente individuare il campo di azione, adottando gli strumenti messi a disposizione dagli organi di Categoria, come il VOL e Fondo Rotativo.

In sintesi, dunque, i Comuni hanno potuto risolvere in questo modo un problema di lunga data, producendo entrate utili al bilancio comunale per gli investimenti e per le sue ulteriori necessità, che si tradurranno in un immediato beneficio per le istanze dei cittadini. Da parte sua, il Collegio dei Geometri di BAT ha favorito l’accesso al lavoro dei propri iscritti, determinando opportunità e retribuzioni regolari, affermando la professionalità e le competenze richieste.

I risultati. Nascono così le convenzioni VOL sulla valutazione del patrimonio immobiliare pubblico comunale fra la Pubblica Amministrazione locale e il Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della provincia di Barletta, Andria e Trani. Fra queste, quella siglata con il Municipio di Barletta è l’espressione di un modello di partnership istituzionale che suggella una ‘storica’ collaborazione nazionale fra la Categoria e la PA, registrando anche nel territorio gli effetti della proficua sinergia tra Geometri liberi professionisti e amministrazioni pubbliche. In termini operativi, dopo aver verificato preventivamente l’iscrizione e la formazione dei tecnici sulla piattaforma abilitata, il Collegio provinciale dei Geometri di BAT detiene il coordinamento delle diverse fasi, uniformandosi ai principi di trasparenza e pari opportunità nella scelta dei professionisti, grazie al metodo della rotazione. I requisiti necessari vengono verificati a ogni passaggio, fino alla valutazione e validazione delle richieste economiche, tali da essere congruenti ai parametri stabiliti nella Convenzione stipulata da CIPAG con l’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani.

Le dichiarazioni. “Ancora una volta i Geometri liberi professionisti – ha dichiarato il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli – si propongono come interlocutore diretto fra la Pubblica Amministrazione, i cittadini, e non solo. Nel caso del Collegio Provinciale di BAT, hanno svolto persino una funzione di ‘facilitatori’ rispetto alle attività amministrative che, spesso i Comuni e, in generale gli enti locali, non riescono più a svolgere. Un operato che ha indubbiamente rafforzato il ruolo della Categoria in ambito territoriale, consentendo a molti colleghi di svolgere delle prestazioni, con la garanzia di essere pagati tempestivamente grazie all’accordo VOL e al Fondo Rotativo CIPAG”.

Particolare soddisfazione per i risultati ottenuti è stata espressa anche dal Presidente del Collegio provinciale di BAT Antonio Mario Acquaviva: “Dopo 3 anni, nel tracciare un primo bilancio di questa situazione ad oggi, l’impegno più gravoso e complesso che il nostro Collegio ha affrontato è stato senza dubbio a Barletta. I Colleghi si sono occupati della regolarizzazione catastale ed amministrativa delle aree comprese nei Piani di Zona ‘167’, al fine di consentirne la trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà ai soggetti attuatori degli interventi. Il lavoro, in funzionale sinergia con gli uffici comunali, è stato sviluppato da 8 geometri che hanno effettuato la verifica tecnica sui luoghi e la conseguente bonifica/regolarizzazione dei disallineamenti topografici, catastali ed urbanistici, generati nelle fasi di esproprio e cantierizzazione di ben 49 lotti edilizi d’intervento (oltre 1.000 alloggi, attività commerciali, eccetera) per una superficie complessiva dei suoli interessati di circa 147.000 metri quadrati”.

Cos’e’ la Convenzione VOL. L’acronimo VOL, che sta per Valorizzazione Online del Patrimonio Immobiliare, è un’attività di supporto agli Enti Pubblici nel processo di analisi, valutazione e valorizzazione del patrimonio pubblico immobiliare. Superare le difficoltà che gli enti locali incontrano nell’amministrare il patrimonio pubblico di loro competenza ponendosi come interlocutore privilegiato della pubblica amministrazione per iniziative come valorizzazione online, due diligence immobiliare, prestazione energetica e valutazioni immobiliari, è esattamente il percorso intrapreso, nel corso degli ultimi tre anni, dal Collegio dei Geometri e Geometri Laureati delle province di Barletta, Andria e Trani. In questo ambito, si è svolta la stipula della diverse convenzioni, che hanno visto i Comuni dettare preventivamente le direttive per la predisposizione degli atti da compiere a cura di professionisti e, successivamente, procedere con il conferimento degli incarichi con corrispettivi professionali predeterminati. L’affiancamento del Collegio dei Geometri di BAT ha permesso di individuare i professionisti ai quali la PA locale conferirà gli incarichi professionali per l’espletamento delle attività necessarie alla realizzazione del progetto, in base ai principi di trasparenza e pari opportunità sopra richiamati, applicati unitamente al metodo della rotazione.

La convenzione prevede anche un impegno importantissimo da parte di CIPAG: mettere a disposizione una provvista finanziaria finalizzata esclusivamente alle anticipazioni dei compensi in favore dei Geometri che hanno svolto incarichi nell’ambito di tali accordi; provvedere all’anticipazione delle fatture presentate dai professionisti previa validazione da parte del Collegio e del Comune.

A tal proposito, va ricordato, come la CIPAG insieme al CNGeGL col Fondo Rotativo stiano lavorando con assiduità per proporre la categoria dei Geometri come unico interlocutore della Pubblica Amministrazione e di soggetti Istituzionali.

I servizi espletati. In generale, si tratta di incarichi complessi quanto qualificanti, che evidenziano le competenze e la professionalità del geometra:

  • per le attività professionali di elaborazione della documentazione amministrativa e topografica propedeutica ad attività espropriative;

  • per la valutazione immobiliare e due-diligence di alcuni immobili (anche di grande pregio) comunali in locazione o dismessi a privati;

  • per le attività di regolarizzazione e allineamento georeferenziato delle Concessioni Demanio Marittimo del Sistema informativo del Demanio – S.I.D.;

  • per la creazione di una banca dati delle opere edilizie abusive;

  • per la creazione del fascicolo del fabbricato di tutti gli edifici scolastici comunali;

  • per la produzione di certificati antincendi e di prestazione energetica di alcuni immobili comunali.

In base a ciò si può rilevare come i risultati sin qui ottenuti si commentino da soli: e questo sia rispetto alla professionalità offerta, sia per la varietà dei tematismi tecnici ed amministrativi affrontati.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi