martedì, marzo 19, 2019
0 Carrello
Urbanistica

La Regione Toscana dice addio alla carta per le pratiche edilizie

Dal mese di Luglio nel comune di Scandicci le pratiche edilizie si potranno presentare solo online

332Visite

Dal mese di luglio tutte le pratiche edilizie del Comune di Scandicci andranno presentate esclusivamente on line tramite lo Sportello Unico per l’Edilizia presente sull’home page del sito web dell’Amministrazione Comunale.

Addio quindi alle pratiche edilizie cartacee per le Comunicazioni di inizio lavori all’interno del territorio comunale, ovvero per circa il 50 percento delle pratiche edilizie espletate dal settore Edilizia del Comune.

La novità, una sorta di progetto pilota in ambito nazionale, sarà presentata ai professionisti venerdì 26 giugno 2015 alle 10 durante un incontro organizzato dall’Amministrazione Comunale presso la saletta Rolando Cammilli nella sede della Cna Toscana.

“Meno burocrazia vuol dire stare più vicini alle esigenze dei cittadini e di chi lavora” ha affermato in una nota stampa pubblica Andrea Giorgi, assessore all’edilizia e vicesindaco di Scandicci “avviamo il secondo livello del processo di semplificazione del settore edilizia, ovvero l’informatizzazione delle pratiche edilizie, e lo facciamo con l’eliminazione del cartaceo dalle Comunicazioni di inizio lavori, che costituiscono la metà dell’attività dei nostri uffici; intanto andiamo avanti con il primo livello della semplificazione del settore, ovvero la scansione e la digitalizzazione di tutte le pratiche storiche, che così possono essere consultate on line, con un procedimento veloce, senza spreco di carta, tracciabile e fatto da casa: la digitalizzazione di tutti gli incartamenti richiede un impegno importante e sarà concluso entro l’anno”

Le attività di sburocratizzazione delle pratiche edilizie rientrano all’interno del progetto Edilizia Semplice – Smart@Edilizia, che oltre all’informatizzazione e alla digitalizzazione delle pratiche per le visure on line ha introdotto anche altre importanti novità come ad esempio l’utilizzo della posta elettronica certificata al posto delle raccomandate postali e la prenotazione telefonica dei ricevimenti degli uffici dell’Edilizia al Contact center 055055.

Riforme che se correttamente applicate potrebbero certamente portare significativi risparmi sia di tempo che economici, risparmi che migliorerebbero la vita e le attività sia dei privati cittadini sia dei professionisti che ogni giorno si trovano a rapportarsi con la burocrazia italiana.

“Grazie a Edilizia Semplice” conclude il Vicesindsco Giorgi “anche il lavoro dell’Amministrazione Comunale è ottimizzato, dal momento che viene risparmiato il tempo per la ricerca e gli spostamenti delle pratiche cartacee, e che con la Pec non sono più necessari i messi per il trasporto fisico degli incartamenti tra i diversi enti”.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi