sabato, Dicembre 3, 2022
0 Carrello
Attualità

Consultazione telematica planimetrie catastali: accesso consentito anche ai collaboratori

Nuova modalità di Consultazione telematica planimetrie catastali. Cosa cambia per geometri, collaboratori e studi professionali?

Consultazione telematica planimetrie catastali: accesso consentito anche ai collaboratori
704Visite

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato le, attese, nuove modalità per la consultazione telematica planimetrie catastali. La novità, comunicata in data 17 gennaio 2022 sul sito dell’Agenzia, riguarda le modalità di accesso alla consultazione, consultazioni a cui in futuro potranno accedere anche i collaboratori dei professionisti abilitati ai servizi telematici di presentazione documenti.

In questo articolo.

  1. Nuova modalità di Consultazione telematica planimetrie catastali.
  2. Fondamenti normativi alla base delle nuove modalità di consultazione telematiche delle planimetrie catastali.
  3. Nuova disciplina di consultazione delle planimetrie catastali.
  4. Sei un geometra? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Nuova modalità di Consultazione telematica planimetrie catastali.

Cosa cambia per geometri, collaboratori e studi professionali?

Dal 17 gennaio 2022 anche i semplici collaboratori degli studi professionali e dei professionisti abilitati alla consultazione dei servizi telematici di presentazione documentale potranno accedere e consultare le informazioni riguardanti le planimetrie catastali. Per poter “sbloccare” la consultazione i collaboratori dovranno risultare in possesso delle credenziali di delega e di specifica abilitazione al servizio di consultazione telematica.

Fondamenti normativi alla base delle nuove modalità di consultazione telematiche delle planimetrie catastali.

Il fondamento su cui si basano le nuove modalità è da ricercare nel provvedimento Prot. n. 41910 del 16 settembre 2021 che, citiamo testualmente, indica le modalità di “Implementazione delle modalità di consultazione telematica delle planimetrie catastali da parte dei pubblici ufficiali incaricati della stipula di atti immobiliari e dei professionisti abilitati alla presentazione telematica degli atti di aggiornamento catastale”.

Nuova disciplina di consultazione delle planimetrie catastali.

Il provvedimento sopracitato indica tra i soggetti autorizzati alla consultazione telematica:

  • i soggetti abilitati alla presentazione telematica degli atti tecnici di aggiornamento del catasto edilizio urbano di cui all’art. 1, comma 374, della legge 30 dicembre 2004, n. 311;
  • i notai;
  • i segretari o delegati della pubblica amministrazione abilitati all’utilizzo delle procedure telematiche di cui all’art. 3-bis del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 463.

Lo stesso provvedimento disciplina e regola le modalità di presentazione per l’autorizzazione alla consultazione telematiche delle planimetrie catastali. La richiesta, provvedimento alla mano, deve essere presentata, correttamente sottoscritta in digitale direttamente dai soggetti abilitati.

Obiettivo delle nuove modalità di consultazione telematica.

Le nuove modalità di consultazione delle planimetrie catastali, dichiara l’Agenzia delle Entrate, sono indirizzate a sburocratizzare e snellire il disbrigo delle pratiche relativa alla consultazione telematica delle planimetrie catastali.

Sei un geometra? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare da solo il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNGeGL.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi