venerdì, Dicembre 4, 2020
0 Carrello
AmbienteEdilizia

Come eliminare il rischio radon dalle case dei clienti?

Puoi adottare diverse misure per ridurre e controllare la quantità di radon nelle case, ma effettuare un test è l'unico modo sicuro per determinare i livelli di radon.

Radon. Come eliminare il rischio radon dalle case?
340Visite

Il radon è un gas radioattivo presente in natura che può causare il cancro ai polmoni. All’esterno,in atmosfera, il radon si disperde rapidamente e, generalmente, non è un problema di salute. La maggior parte dell’esposizione pericolosa al radon si verifica però all’interno di case, scuole e luoghi di lavoro.

Il gas radon, in questi luoghi, rimane intrappolato all’interno dopo essere entrato negli edifici attraverso fessure e altri buchi presenti nelle fondamenta. Il radon indoor però può essere controllato e gestito grazie a tecniche e trucchi, anche, economici.

Respirare il radon nel tempo aumenta il rischio di cancro ai polmoni. Il radon è la seconda causa di cancro ai polmoni, solo il fumo provoca più morti per cancro alle vie respiratorie.

Come ridurre il rischio radon nelle case?

Puoi adottare diverse misure per ridurre e controllare la quantità di radon nelle case, ma effettuare un test è l’unico modo sicuro per determinare i livelli di radon. Fai testare la tua casa, da un professionista e se i livelli di radon sono alti, contatta un professionista qualificato.

Misurare i livelli del rischio radon in casa è fondamentale. Il Radon è un gas radioattivo inodore e incolore, nocivo se inalato a dosi elevate per un lungo periodo di tempo.

L’EPA, l’OMS e l’American Cancer Society raccomandano a tutti i progettisti di testarlo e di prevedere nei loro lavori di costruzione e (sopratutto) ristrutturazione alcuni semplici consigli per valutare e ridurre il rischio radon nelle abitazioni dei propri clienti.

Semplici consigli per ridurre in pochi minuti il rischio radon negli edifici.

  • Sigillare i punti di accesso e gli spifferi.

I paraspifferi e le guarnizioni in gomma sono una modalità economica per sigillare, intorno a porte e infissi vari, gli eventuali spifferi. Questo semplici stratagemma può essere molto utile se l’obiettivo è quello di ridurre i livelli di radon all’interno degli scantinati.

  • Migliora e favorisci la ventilazione naturale nei locali seminterrati

Le case con un piano terra sospeso e uno spazio sottostante seminterrato spesso hanno prese d’aria al di sotto del pavimento del piano terra. Spessissimo queste “prese d’aria” possono bloccarsi con fogliame o sporcizia. Eliminare l’ostruzione e migliorare la ventilazione vi permetterà “a costo zero” di ridurre il rischio radon negli scantinati.

  • Sigilla con attenzione tutte le crepe e le spaccature

Il radon penetra negli edifici attraverso il terreno. Sigillare grandi crepe e aperture fa bene al consumo di energia e può anche aiutare a ridurre il rischio radon.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi