lunedì, luglio 22, 2019
0 Carrello
Professione

Agli italiani piace la Domotica: in costante crescita il numero di chi opta per l’acquisto di prodotti domotici

Gli Italiani scelgono la Domotica: secondo un recente studio, risulta che gli italiani desiderano acquistare nuovi elettrodomestici avanzati tecnologicamente

Agli italiani piace la Domotica: in costante crescita il mercato della domotica
137Visite

Secondo un recente studio, risulta che gli italiani desiderano acquistare nuovi elettrodomestici avanzati tecnologicamente, che possano essere controllati e regolati a distanza con l’uso, ad esempio, del proprio smartphone, rendendo dunque più comoda la propria vita quotidiana. È stata stilata una classifica dei dieci migliori tra i nuovi elettrodomestici smart. A differenza di quelli tradizionali, si ha la possibilità di attivarli e regolarne il funzionamento anche quando non si è nella propria abitazione e di monitorarne uso, consumi e rendimento.

Possono essere controllati e fatti funzionare a distanza grazie a un sistema di domotica intelligente, che richiede l’uso di applicazioni specifiche con uno smartphone o un altro dispositivo tecnologico, come ad esempio un tablet o un iPad, senza che ci sia qualcuno in casa al momento dell’attivazione.

Ecco alcuni elettrodomestici intelligenti tra i più ricercati per realizzare una casa domotica:

  • Forno a microonde con Wi-Fi;

  • Climatizzatore con Wi-Fi;

  • Stufa a pellet con Wi-Fi;

  • Robot da cucina con Wi-Fi;

  • Bollitore elettrico con Wi-Fi;

  • Lampadine con Wi-Fi;

  • Frigorifero intelligente che comunica a voce;

  • Lavatrice connessa con Wi-Fi;

  • Asciugatrice connessa con Wi-Fi;

Sistema automatizzato per l’uso dei nuovi elettrodomestici con Wi-Fi

Esiste la possibilità di modificare la propria abitazione, rendendola intelligente – altrimenti detta smart home – così come può piacere a tanti italiani, per usare con molta comodità i propri elettrodomestici, regolandoli anche a distanza, quando non si è in casa.

Un’abitazione può diventare una smart home con l’acquisto e l’installazione di nuovi dispositivi tecnologici, che servono necessariamente a far funzionare, senza l’uso dei tradizionali cavi di corrente elettrica, i vostri elettrodomestici già specificati.

Si richiede, allo stesso tempo, l’acquisto di nuovi dispositivi senza fili come, ad esempio, dei telecomandi capaci di impostare e regolare il funzionamento delle lampade o lampadine a distanza, senza tuttavia essere in casa. Infatti, questi strumenti permettono l’accensione, la regolazione e lo spegnimento dell’illuminazione senza usare alcuna presa di corrente elettrica o filo, anche quando ci si trova in casa.

Richiedono, però, una connessione a una rete domestica con Wi-Fi. In tal caso, i lampadari e le luci possono essere accessi, anche prima di rientrare nella propria abitazione, con il vantaggio di poter spegnere l’illuminazione anche fuori di casa, ad esempio, in caso di dimenticanza.

Gli stessi dispositivi sono utilizzabili anche per accendere e far funzionare a distanza e in qualunque momento altri elettrodomestici quali frigorifero, televisione, riscaldamento domestico, forno a microonde, lavastoviglie, lavatrice, asciugatrice, ecc., sempre con le stesse modalità.

Si richiede, per il funzionamento a distanza di questi diversi elettrodomestici intelligenti, anche la presenza di videocamere integrate, necessariamente installate nell’abitazione. Bisogna anche poter avere un termostato smart, dotato di valvole regolabili, se si vuole, ad esempio, accendere e regolare a distanza i condizionatori, per ottenere la temperatura interna desiderata e programmabile, prima ancora del rientro in casa.

Questa funzione garantisce un buon risparmio energetico sui consumi di corrente elettrica durante l’anno.

C’è anche la possibilità di accendere e far funzionare a distanza i vari elettrodomestici, con una buona connessione ad Internet e usando il proprio smartphone con delle app specifiche. Si necessita, comunque, l’installazione di un possibile impianto di domotica centralizzato, cui collegare i vari dispositivi elettronici che servono a far funzionare gli elettrodomestici con il Wi-Fi.

L’impianto potrà dunque essere collegato ad applicazioni scaricabili sul proprio smartphone, tablet o PC portatile.

Aziende italiane che operano nel settore della Domotica! Il caso di Melita.

Degna di nota è senza dubbio l’azienda Melita, con oltre 26 anni di attività, che può offrire servizi di connessione alla rete Internet con la possibilità di sceglierne una con fibra ottica avanzata – con una velocità che può arrivare a 1 Gigabit al secondo per la trasmissione dei dati – come ad esempio la Diamond Fibra. L’ultimo paragrafo di questo articolo presenterà meglio questa azienda.

Impianto domotico, installazione, costi e benefici possibili

Un impianto domotico può essere definito come l’insieme di tecnologie domestiche applicate a degli elettrodomestici di casa connessi a una rete informatica con Wi-Fi domestica, azionabili e regolabili a distanza, al fine di migliorare la qualità e la comodità della nostra vita quotidiana. Esso richiede, necessariamente, un’installazione completa e anche costosa, da parte di un progettista competente e capace di saper collegare le tecnologie ai dispositivi da usare in ogni stanza dell’abitazione.

Benefici uso impianto domotico!

Vi sono dei possibili benefici, per l’uso dell’impianto domotico, che sono ad esempio i seguenti:

  • un risparmio anche considerevole di corrente elettrica, con una diminuzione dei consumi effettivi di elettricità;

  • un controllo a distanza degli elettrodomestici, per meglio individuare ogni anomalia da correggere, migliorando la sicurezza domestica, senza far intervenire necessariamente un tecnico;

  • accensione a distanza e regolazione del funzionamento dei propri elettrodomestici di casa.

Sono previsti comunque dei costi elevati per installare un impianto domotico completo con tutti gli elettrodomestici a esso connessi, che può dipendere dalla dimensione della casa espressa in mq. Si può arrivare a un costo preventivato, ad esempio, di 5 mila euro per il sistema elettrico automatizzato e di 2 mila euro circa per l’uso di tutti gli elettrodomestici connessi e intelligenti, per un’abitazione fino a 70 mq di grandezza. I costi possono essere maggiori per case ancora più grandi e spaziose.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi