lunedì, Giugno 27, 2022
0 Carrello
Catasto

Rilievo Topografico: che cosa è e a cosa serve?

Cosa si intende con il termine rilievo topografico e per quali attività è importante? Breve guida pratica.

Rilievo Topografico: che cosa è e a cosa serve?
234Visite

Il rilievo topografico è una misurazione che ha come obiettivo quello di recuperare e raccogliere informazioni utili alla successiva realizzazione di una rappresentazione cartografica. Un altro scopo con il quale vengono effettuati i rilievi topografici è quello di segnare la precisa posizione di un punto sulla superficie terrestre.

In questo articolo:

  1. Funzioni e scopi del rilievo topografico.
  2. Categorie di rilievo topografico.

Cosa si intende con il termine rilievo topografico e per quali attività è importante? Breve guida pratica.

Effettuare un rilievo è una delle attività professionali è più importanti e caratterizzanti l lavoro di geometra. Il suo obiettivo finale è quello di raccogliere quante più informazioni dettagliate affinché sia possibile realizzare delle accurate rappresentazioni cartografiche, oppure per poter segnare con estrema precisione dei punti sulla superficie terrestre.

Funzioni e scopi del rilievo topografico.

Quando un geometra effettua un rilievo non fa altro che misurare elementi esistenti sulla superficie terrestre per poterli registrare e su questi successivamente tracciare piante o rappresentazioni cartografiche e per poter studiare e progettare lavori di costruzione.

Categorie di rilievo.

Un rilievo cartografico può rientrare in una delle tre categorie principali. Possiamo avere rilievi catastali, topografici o di tracciamento.

Rilievi Catastali.

Questo tipo di rilievi sono strettamente legati ai lavori professionali sulle proprietà immobiliari. Solitamente realizzati da geometri sono le tipiche rilevazioni utili a suddividere terreni, edificare immobili o per impostare i lavori di costruzioni d’infrastrutture come strade e ferrovie.

Rilievo Topografico.

Questa tipologia di rilievo è un’attività che ha come obiettivo quello di misurare correttamente una precisa superficie di terreno.Con un lavoro di questo tipo è possibile segnare su carta la forma, la pendenza, l’esatta posizione degli alberi, delle strade e degli altri immobili presenti nell’area.

Rilievo di tracciamento.

Terminati i lavori preparatori, effettuati i rilievi catastali e topografici sarà possibile passare ai rilievi di tracciamento. Questi sono rilievi che servono agli addetti ai lavori per assicurarsi e garantire al committente, che tutti gli elementi del progetto saranno posizionati nella giusta posizione, secondo quanto indicato dalle planimetrie.

Vuoi migliorare le tue competenze nel rilievo topografico e nella predisposizione delle pratiche catastali?

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi