mercoledì, Maggio 12, 2021
0 Carrello
Edilizia

Cos’è un Execution Plan BEP Piano di esecuzione BIM?

Cos'è un piano di esecuzione BIM? A cosa serve? Che forma assume sia prima che dopo il contratto? Chi è responsabile della sua produzione?

Piano di esecuzione BIM: che cosa è, come si scrive
361Visite

Il successo del tuo progetto BIM dipende, in non piccola parte, dallo sviluppo di un efficace piano di esecuzione BIM. Lo sviluppo di un tale piano, per facilitare la gestione delle informazioni di un progetto BIM, è stabilito dalla normativa PAS 1192-2: 2013 dove viene definito come un “piano preparato dai fornitori per spiegare come gli aspetti di modellazione delle informazioni di un progetto possano essere realizzati”.

Il piano di esecuzione BIM, spesso abbreviato in BEP o BxP, viene sviluppato sia prima che dopo il contratto e deve essere redatto come risposta diretta ai requisiti di informazione del datore di lavoro (EIR).

Che cosa è il Piano di esecuzione BIM?

Il BEP descrive in dettaglio i risultati del progetto stipulati dal contratto e i requisiti di scambio di informazioni dettagliati all’interno di uno specifico protocollo BIM.

Qual è la differenza tra un BEP pre e post-contratto?

Nella fase pre gara, prima che un contratto venga concordato, un potenziale fornitore svilupperà un Piano di Esecuzione BIM con l’obiettivo di dimostrare l’approccio, la capacità, la capacità e la competenza proposti per soddisfare l’EIR in termini generali.

Una volta che il contratto viene aggiudicato, il fornitore vincitore è tenuto a presentare un ulteriore piano di esecuzione BIM. L’obiettivo di questo documento post-contratto è quello di confermare le capacità interne alla catena di fornitura e di lavoro.

Insieme al BEP viene presentato anche un Master Information Delivery Plan (MIDP), un documento che stabilisce quando le informazioni sul progetto devono essere preparate, chi è responsabile della preparazione delle informazioni e quali protocolli e procedure devono essere implementati.

Cosa è richiesto da un piano di esecuzione BIM precontrattuale?

Il piano di esecuzione BIM precontrattuale è progettato per soddisfare i requisiti d’informazione del datore di lavoro. L’EIR (un documento di pre-gara che definisce le informazioni da consegnare, oltre alle norme e procedure che devono essere adottate dal fornitore durante il processo di consegna.) stabilisce le informazioni richieste da un datore di lavoro nei punti di un progetto in cui è necessario prendere decisioni chiave. L’EIR integra (ma è distinto) dal brief del progetto.

Mentre il brief del progetto infatti definisce la natura del bene costruito, l’EIR definisce le informazioni sul bene costruito che il datore di lavoro desidera acquisire. L’obiettivo è quello di garantire che il progetto venga sviluppato in linea con le esigenze del datore di lavoro e che il datore di lavoro sia sempre in grado di gestire lo sviluppo completato in modo efficace ed efficiente.

Il piano di esecuzione BIM pre-contratto dovrebbe affrontare tutto ciò che è richiesto nell’EIR e definire che cosa è il piano di attuazione del progetto (PIP), gli obiettivi del progetto per la collaborazione, la modellazione delle informazioni e le tappe fondamentali del progetto

Cosa è richiesto da un piano di esecuzione BIM post-contratto?

Una volta che un contratto è stato aggiudicato, l’appaltatore si troverà nella situazione di dover definire in modo esauriente come verranno fornite le informazioni richieste. Il documento post-contratto richiederà quindi uno sforzo maggiore da parte del progettista bim incaricato.

Il BEP post contratto dovrebbe elencare gli obiettivi concordati per la consegna tempestiva, lo scambio, il riutilizzo e la consegna finale ai clienti.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi