domenica, Dicembre 5, 2021
0 Carrello
Professionisti

ITS, Istituti tecnici Superiori: l’alternativa al praticantato professionale per diventare geometri

Cosa sono i percorsi post diploma ITS istituti tecnici superiori e perché possono essere considerati come delle alternative al praticantato professionale?

ITS, Istituti tecnici Superiori: l’alternativa al praticantato professionale per diventare geometri
130Visite

ITS, istituti tecnici superiori come alternativo al tirocinio professionale. Perché dopo aver conseguito un diploma ai “Geometri” potrebbe risultare conveniente iscriversi agli ITS per accedere al mondo del lavoro? Sapevi che è possibile diventare geometra senza passare dalle “forche caudine” del praticantato professionale (il termine è volutamente ironico)?

Cosa sono i percorsi post diploma ITS istituti tecnici superiori e perché possono essere considerati come delle alternative al praticantato professionale?

In questo articolo:

  1. Per diventare geometra senza affrontare il tirocinio professionale è possibile:
  2. Cosa sono gli ITS?
  3. Gli Istituti tecnici Superiori nel panorama socio economico italiano.
  4. Come sono organizzati gli ITS?
  5. L’ITS vale come praticantato?
  6. Sei un geometra? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

La strada alternativa al praticantato, che rimane una grandissima scuola di esperienza capace di formare e plasmare migliaia di ottimi professionisti, è rappresentata in Italia da due percorsi differenti.

Per diventare geometra senza affrontare il tirocinio professionale è possibile:

Cosa sono i percorsi universitari per geometri abbiamo già detto più volte. Nelle prossime righe ci soffermeremo invece su gli ITS, Istituti Tecnici Superiori.

Cosa sono gli ITS?

Gli Istituti Tecnici Superiori sono delle scuole di altissime eccellenza che si caratterizzano per offrire agli studenti una specializzazione tecnologica di ottimo livello. Nati nel 2010 con la pubblicazione delle “linee guida per la riorganizzazione del Sistema d’istruzione e formazione tecnica superiore e la costituzione degli Istituti tecnici superiori” contenute nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, 25 gennaio 2008 gli ITS, tecnicamente, sono degli enti di formazione post diploma di livello non universitario.

L’accesso agli ITS è consentito a tutti colori in possesso di un diploma d’istruzione secondaria interessati a ottenere una formazione terziaria con scopo professionalizzante. Al termine del percorso formativo si ottiene il titolo di Tecnico Superiore.

Gli Istituti tecnici Superiori nel panorama socio economico italiano.

Abbiamo già evidenziato come gli ITS siano delle scuole di assoluta eccellenza formativa. Dei percorsi post diploma che consentono di conseguire un diploma di tecnico superiore. La strategia alla base degli its si fonda su una stretta connessione tra politiche d’istruzione, formazione e lavoro con le politiche industriali.

L’obiettivo è quello di lavorare a stretto contatto con i settori produttivi del paese, dando risposte alle richieste di professionisti capaci di soddisfare il crescente, fabbisogno d’innovazione e di trasferimento tecnologico delle piccole e medie imprese.

Come sono organizzati gli ITS?

Gli Istituti Tecnici Superiori si costituiscono, burocraticamente parlando, seguendo la forma della Fondazione di Partecipazione secondo un preciso modello di gestione pubblico-privata dove tutti i partecipanti apportano risorse finanziarie, logistiche, strumentali e umane.

Secondo il Decreto interministeriale 93 del 7 febbraio 2013, gli ITS sono “organismi di diritto pubblico” e sono dotati di autonomia statutaria, didattica, di ricerca, organizzativa, amministrativa e finanziaria.

All’interno della fondazione che costituisce l’ITS deve essere sempre presente almeno un istituto di istruzione secondaria superiore dell’ordine tecnico o professionale (all’Istituto che ha promosso l’ITS è affidato il ruolo di ente di riferimento dell’ITS stesso); un ente locale; una struttura formativa accreditata dalla Regione; un’impresa del settore produttivo riferibile all’Istituto Tecnico Superiore; un dipartimento universitario o comunque un altra tipologia di organizzazione facente parte del sistema della ricerca scientifica e tecnologica.

L’ITS vale come praticantato?

Geometri, periti agrari e industriali, agrotecnici possono accedere alla professione anche seguendo un percorso post diploma e conseguendo un diploma triennale presso un Its. Quindi, conseguire un diploma d’Istituto tecnico superiore ITS evita di dover svolgere il praticantato professionale obbligatorio, sostituendolo interamente.

Sei un geometra? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare da solo il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNGeGL.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi