martedì, Febbraio 27, 2024
0 Carrello
Catasto

Guida completa all’istanza catasto: come correggere le informazioni catastali

Scopri come correggere le informazioni catastali con l'Istanza Catasto: guida completa, documenti necessari e vantaggi dell'online.

Scopri come correggere le informazioni catastali con l'Istanza Catasto: guida completa, documenti necessari e vantaggi dell'online.
415Visite

La correzione delle informazioni catastali è un processo fondamentale per mantenere aggiornati i dati relativi a proprietà immobiliari. Attraverso un Istanza Catasto, è possibile apportare modifiche sia in presenza fisica presso gli Uffici Territoriali Provinciali, previo appuntamento, sia online, sfruttando le piattaforme digitali messe a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

  1. Cos’è l’istanza catasto?
  2. Quali errori sono correggibili con l’istanza catasto?
  3. Procedura per Presentare un’Istanza Catasto
  4. Presentazione dell’istanza catasto
  5. Vantaggi dell’istanza catasto online
  6. Costi e tempistiche
  7. Sei un geometra? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Scopri come correggere le informazioni catastali con l’Istanza Catasto: guida completa, documenti necessari e vantaggi dell’online.

Cos’è l’istanza catasto?

L’Istanza catastale è un procedimento amministrativo che consente ai proprietari di immobili di correggere eventuali errori presenti nelle visure catastali, sia per i fabbricati sia per i terreni. Queste inesattezze possono riguardare dati anagrafici dell’intestatario, misure della superficie, o altri dati censuari rilevanti per il calcolo delle imposte o per transazioni immobiliari.

Quali errori sono correggibili con l’istanza catastale?

Le correzioni possibili tramite l’istanza catastale si dividono in tre categorie principali:

  • Correzioni intestazione. Modifiche relative a nome, cognome, data di nascita, codice fiscale, quote di possesso e registrazione di trasferimenti di proprietà.
  • Correzioni per immobili nel catasto terreni. Aggiustamenti di identificativi, superficie, dati censuari, tipo mappale, frazionamenti, e classamento.
  • Correzioni per immobili nel catasto fabbricati. Rettifiche di identificativi, variazioni non registrate, riferimenti piani, planimetrie, superfici, metriche, consistenze, e classamenti.

Procedura per Presentare un’Istanza catastale

Per iniziare, è necessario compilare il modulo di Istanza Catasto, disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Il modulo richiede dettagli specifici sull’immobile e sulle correzioni richieste, oltre ai dati personali del richiedente. La presentazione dell’Istanza richiede allegati specifici a seconda del tipo di correzione, tra cui titoli di provenienza, dichiarazioni di successione, atti di aggiornamento di catasto, dichiarazioni di variazione o nuova costruzione.

Presentazione dell’istanza catastale

L’Istanza può essere presentata fisicamente presso l’Ufficio Catastale competente o tramite i servizi online dell’Agenzia delle Entrate. È importante verificare l’accettazione dell’istanza e attendere la comunicazione formale di avvenuta correzione.

Vantaggi dell’istanza catasto online

Presentare un’Istanza online offre numerosi vantaggi, tra cui la riduzione dei tempi di attesa e la semplificazione del processo di correzione. Il servizio online guida i richiedenti attraverso la procedura, assicurando l’accuratezza delle informazioni fornite e facilitando il recupero di documenti mancanti.

Costi e tempistiche

Il costo per la presentazione di un’Istanza varia a seconda del servizio scelto, con un tempo medio di evasione di circa 20 giorni lavorativi. È tuttavia importante considerare che le tempistiche possono variare in base all’ufficio territoriale.

Sei un geometra? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare da solo il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNGeGL.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi