venerdì, Luglio 12, 2024
0 Carrello
Ambiente

Green Economy: un opportunità per creare sviluppo e occupazione

"La green economy è un'opportunità di sviluppo e occupazione ed è fondamentale, in particolare nel settore dei trasporti e dell'efficienza energetica”.

1.9KVisite

La green economy è un’opportunità di sviluppo e occupazione ed è fondamentale, in particolare nel settore dei trasporti e dell’efficienza energetica, ma non solo, a leggere le parole pronunciate da Ermete Realacci, presidente della VIII Commissione Ambiente e territorio della Camera “ una corretta impostazione nazionale sui temi della Green Economy risulta essere fondamentale per una strategia che miri a combattere l’inquinamento. Il nostro Paese è già  sulla buona strada ma non basta, serve una visione ampia. Il  Presidente della Repubblica nel suo messaggio di fine anno, ha delineato un’Italia responsabile e orgogliosa che va nella giusta direzione,  sottolineando, tuttavia, come occorra fare di più sui temi ambientali, sul lavoro, sulla  crescita”.

“Guardando la nostra economia con occhi attenti e senza pregiudizi” aggiunge Realacci “i numeri ci confermano che se l’Italia  percorre con determinazione la strada individuata alla Cop21 di Parigi, i risultati si vedono, con i fatti”.

 

Secondo il report “10 selfie per l’Italia” realizzato dalla Fondazione Symbola,  372mila aziende italiane, durante la crisi, hanno scommesso sulla green economy con vantaggi competitivi in termini di export e di innovazione. Infatti il 43,4% delle imprese manifatturiere eco-investitrici esporta stabilmente, contro il 25,5% delle altre. E il 30,7% di chi ha investito green ha sviluppato nuovi prodotti o nuovi servizi, contro il 16,7%. I processi di innovazione in chiave green hanno avuto un effetto benefico anche sull’occupazione. Nel 2015 sono legate all’ambiente il 59% delle assunzioni previste, calcolando sia i lavori totalmente green,  che sono il 14 per cento con un aumento del 4 per cento rispetto al 2009, che i lavori che  richiedono competenze ambientali. Quando l’Italia fa l’Italia, diventa protagonista del cambiamento”.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi