lunedì, novembre 19, 2018
0 Carrello
Professionisti

Giovani geometri, una borsa di studio in ricordo di Pier Franco Ferraris

L’iniziativa vuole sostenere i professionisti che si iscrivono all’Albo del Collegio Provinciale dei Geometri e Geometri Laureati di Asti per il primo anno.

Giovani geometri, una borsa di studio in ricordo del geometra Ferraris
231Visite

L’iniziativa vuole sostenere i professionisti che si iscrivono all’Albo del Collegio Provinciale dei Geometri e Geometri Laureati di Asti per il primo anno. Un vero e proprio gesto d’amore da parte della famiglia Ferraris verso una professione di geometra che dimostra ancora una volta il suo miglior lato umano

Ai giovani geometri della provincia di Asti è dedicata la borsa di studio del Geometra Pier Franco Ferraris. L’iniziativa nasce dalla richiesta dei familiari che, al fine di onorare la memoria del congiunto, hanno deciso di istituire con la collaborazione della Fondazione Cassa Di Risparmio di Asti ed il patrocinio del Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Asti una borsa di studio dedicata ai giovani geometri neo – abilitati alla professione operanti nel territorio provinciale. Un commovente gesto d’amore che vuole suggellare una vita al fianco di un professionista. L’iniziativa gode anche del patrocinio del Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati.

Pier Franco Ferraris è stato uno dei protagonisti della recente storia di Asti, città che amava e di cui era orgoglioso di essere testimone ogni volta che gli capitava di viaggiare fuori dalla provincia, soprattutto per lavoro. Mai fuori dalle righe, sempre tranquillo e pronto a sdrammatizzare, solo apparentemente distaccato trovava sempre la parola giusta al momento giusto per tutti.

“Piero era una persona gentile e sempre presente ad ogni nostro evento era un gentiluomo come pochi ce ne sono in giro” – afferma Donatella Curletto, Presidente del Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Asti – Il giorno del funerale, ho sentito forte il dolore della città. La chiesa era gremita di gente e forse per la prima volta ho visto e sentito una partecipazione dolorosa. Siamo tutti orfani da quando il Geometra Penna Mozza Pier Franco Ferraris ha raggiunto prematuramente il Paradiso di Cantore”.

“Molte persone mi hanno raccontato il loro dolore per la perdita di mio marito – racconta la moglie del Pier Franco Ferraris, la signora Giovanna – “ho ricevuto conforto, nella condivisione del dolore e nell’ascolto di episodi che restano nel cuore di chi ha condiviso del tempo con lui. Ho capito che, nonostante non amasse parlare molto, né comunque di se stesso, era profondamente vicino a tante persone che lo rimpiangono e che hanno ricevuto qualcosa di prezioso”.

“Piero ha portato avanti la sua attività di amministratore – continua la signora Giovanna – insieme alla sua amata professione di Geometra per 47 anni, tenendo sempre al centro del suo operato la famiglia. Riteneva fondamentale che lavoro, impegno amministrativo e famiglia si coniugassero con equilibrio, in modo da potersi garantire la possibilità di dimettersi da qualunque incarico, nel momento in cui non fosse stato possibile esprimere la sua indipendenza di pensiero o svolgere pienamente l’attività di amministratore”.

Il bel progetto sostenuto dal Collegio Provinciale di Asti segue un’iniziativa simile lanciata e portata avanti dal Collegio Provinciale di Grosseto, dove una borsa di studio del valore di 10.000 euro dedicata alla memoria del Geometra Luigi Gianpaolo Cerquoni ogni anno “premia” tre professionisti under 30 sostenendoli nelle spese di iscrizione al primo anno dell’Albo Professionale.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi