domenica, Maggio 19, 2024
0 Carrello
Edilizia

Edilizia: stipulato a Reggio Calabria il Contratto integrativo provinciale

E’ stato stipulato il Contratto integrativo provinciale del Contratto collettivo nazionale di lavoro (C.C.N.L.), per i dipendenti dalle imprese edili ed affini, valido nella provincia di Reggio Calabria

2.17KVisite

E’ stato stipulato il Contratto integrativo provinciale del Contratto collettivo nazionale di lavoro (C.C.N.L.), per i dipendenti dalle imprese edili ed affini, valido nella provincia di Reggio Calabria per tutte le imprese del settore costruzioni e per i lavoratori da esse dipendenti.

Il Contratto integrativo provinciale è stato sottoscritto dai rappresentanti delle organizzazioni provinciali dei datori di lavoro e dei lavoratori aderenti alle associazioni firmatarie del contratto nazionale.

Presenti alla stipula del Contratto integrativo provinciale, per Ance Reggio Calabria, il presidente Francesco Siclari, il tesoriere Michele Laganà, il consigliere del direttivo, Paolo Foti, Antonio Ramirez e Antonino Tropea, direttore di Ance Reggio Calabria, tutti componenti della Commissione di studio sulla contrattazione decentrata integrativa di Ance Reggio Calabria.

“Si tratta di un accordo equilibrato” ha affermato rispondendo alle domande dei giornalisti presenti il presidente di Ance Reggio Calabria, Francesco Siclari “ quello che abbiamo appena sottoscritto è un accordo che ha quale caratteristica distintiva forte, il rinnovato e rafforzato investimento del sistema imprenditoriale per la sicurezza sul lavoro con il pieno supporto delle organizzazioni sindacali di settore”.

Il Contratto integrativo provinciale sottoscritto, fatte salve le specifiche statuizioni previste, risulta in vigore dall’1 luglio 2015 e resterà in vigore fino al 30 giugno 2017 e si intenderà prorogato automaticamente di anno in anno fino alla disdetta delle parti.

L’accordo ha inoltre tenuto conto del momento critico per il settore dell’edilizia duramente colpito dalla crisi economica che ha ridimensionato gli organici e il numero delle imprese attive, anche a causa della contrazione della domanda pubblica e privata, nonché delle inefficienze da parte della pubblica amministrazione.

Qual sono i punti focali del contratto integrativo provinciale sottoscritto a Reggio Calabria ?

 

I punti principali del contratto riguardano sicuramente la lieve diminuzione delle aliquote contributive complessive a carico dell’impresa, il rafforzamento degli enti paritetici e dell’impegno per la sicurezza sul lavoro, la determinazione dell’Elemento variabile della retribuzione (Evr) per il 2016 fissato al 4% dei minimi in vigore alla data del 1° luglio 2014, l’aumento delle indennità per attrezzi, indumenti di lavoro, trasporto, reperibilità, mensa e la revisione dei limiti territoriali ai quali è applicabile l’indennità di trasferta.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi