lunedì, luglio 22, 2019
0 Carrello
AmbienteEventi

I Geometri di Napoli al fianco degli studenti e dell’ambiente

Il Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Napoli in prima linea per “Corri per il Sarno” - un’iniziativa a sfondo ambientalistico organizzata in difesa del fiume partenopeo e giunta alla sua ottava edizione – nell’ambito della quale è stata abbinata una esperienza di Alternanza Scuola – Lavoro

Corri per il Sarno - un’iniziativa a sfondo ambientalistico dei geometri partenopei
119Visite

Per la individuazione delle criticità connesse alla gestione del territorio, esiste un metodo di monitoraggio del territorio efficace e rapido, che gli studenti dell’Istituto Tecnico “Eugenio Pantaleo” di Torre del Greco hanno appreso – grazie alla guida e al supporto dei Geometri del Collegio di Napoli – nell’ambito di un progetto di Alternanza Scuola Lavoro, svolto in collaborazione con l’Istituto Tecnico “Eugenio Pantaleo” di Torre del Greco, Indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio, denominato “Il rilievo ed il monitoraggio del territorio” e caratterizzato dalla finalità di far comprendere ai giovani il potenziale sbocco occupazionale del loro percorso di studi.

L’occasione per mettersi alla prova è stata offerta agli studenti dalla manifestazione “Corri per il Sarno”, che ha visto la partecipazione di rappresentanti di associazioni, di dirigenti scolastici, insegnanti e alunni di 70 scuole, fedeli e cittadini.

Il programma è stato articolato in due momenti principali: la gara podistica, ”Corri per il Sarno”, partita dall’omonimo comune salernitano e arrivata a Torre Annunziata, e una passeggiata che da Castellammare di Stabia si è conclusa allo scoglio di Rovigliano.

In collaborazione con il Dirigente Scolastico dell’Istituto Tecnico “Eugenio Pantaleo Giuseppe Mingione, e coordinati dagli esponenti del Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Napoli, quali il Presidente Maurizio Carlino, il Tesoriere Carmine Di Sarno e il Consigliere Gennaro Amitrano, gli studenti – in base alle conoscenze acquisite – hanno potuto effettuare una serie di rilievi alla sorgente, alla foce e nei punti di innesto degli affluenti del fiume Sarno. I ragazzi si sono cimentati nell’utilizzo di sistemi di alta precisione con droni di ultima generazione dotati di termocamera. Questo ha generato rilievi a infrarossi allo scopo di evidenziare il progressivo e continuo inquinamento del fiume ad opera di affluenti particolarmente inquinanti.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

“I Geometri sono da sempre in prima linea per quel che riguarda il progetto di bonifica del Sarno – ha dichiarato il Presidente del Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Napoli Maurizio Carlino – la nostra caratteristica è quella di essere vicini alla società civile, mettendo a disposizione le nostre competenze per la tutela del tessuto ambientale ed economico della nostra realtà”.

Soddisfazione è stata espressa anche dal Tesoriere del Collegio di Napoli Carmine Di Sarno: “Vogliamo dare un contributo per la sensibilizzazione dell’opinione pubblica, per la salvaguardia del fiume e per il suo risanamento – ha spiegato – perché significa fare del bene a noi, ai nostri figli e al nostro futuro”.

“La nostra scuola non solo ha partecipato a tutte le manifestazioni di sensibilizzazione organizzate fissate in calendario per l’evento ma, grazie alla collaborazione ormai storica con il Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Napoli, ha potuto offrire anche un sostegno operativo di tipo tecnico, sia da parte dei ragazzi dell’indirizzo CAT, sia da quelli dell’indirizzo Bio”. Così il Dirigente dell’Istituto “Eugenio Pantaleo” di Torre del Greco Giuseppe Mingione, raccontando lo spirito che ha animato il suo gruppo di lavoro.

Nell’impegno profuso dal Collegio dei Geometri di Napoli per il mondo scolastico, ricordiamo “Una scuola che vola: i droni per il monitoraggio degli edifici e del territorio”: il progetto rientrato fra le attività del PON il Piano OPerativo Nazionale del MIUR.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi