domenica, Maggio 19, 2024
0 Carrello
Catasto

Quali edifici fanno parte della categoria catastale D2 e come calcolare l’IMU?

Caratteristiche principali degli immobili che appartengono alla categoria catastale D2 e come si calcola l’IMU.

Quali edifici fanno parte della categoria catastale D2 e come calcolare l’IMU?
699Visite

Immobili in categoria catastale D2 e relativa IMU. Nella complessa mappa delle categorie catastali italiane, il gruppo D, dedicato agli edifici a destinazione speciale, merita una menzione particolare, essendo spesso trascurato dai proprietari immobiliari. Questo gruppo accoglie strutture edificate o riconvertite per soddisfare specifiche necessità industriali o d’impresa. In particolare, la sottocategoria D2 riveste un’importanza significativa per numerosi imprenditori di piccole e medie dimensioni, poiché comprende fabbricati utilizzati per attività produttive, artigianali e per lo svolgimento di servizi.

  1. Quali sono i requisiti per rientrare nella categoria D2?
  2. Calcolare IMU di un immobile in categoria catastale D2
  3. Sei un geometra? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Caratteristiche principali degli immobili che appartengono alla categoria catastale D2 e come si calcola l’IMU.

La categoria catastale D2 si caratterizza per includere un’ampia varietà di strutture dedicate all’ospitalità e al benessere, rivelandosi fondamentale per il settore alberghiero e delle strutture ricettive in Italia. Tra queste, si annoverano pensioni residenziali, villaggi turistici, case di riposo, nonché strutture di alloggio temporaneo pensate per anziani e persone con disabilità. Un altro elemento di interesse all’interno di questa categoria è rappresentato dalle locande, per le quali i criteri di appartenenza possono variare sensibilmente in base alle specifiche normative regionali. Questa diversificazione testimonia l’attenzione del sistema catastale nel riconoscere e classificare le peculiarità di ciascuna struttura, adeguandosi alle varie esigenze di ospitalità e supporto sociale.

Quali sono i requisiti per rientrare nella categoria D2?

La definizione della categoria catastale D2 contiene al suo interno un insieme variegato di strutture ricettive, tutte accomunate dall’obiettivo di generare profitto. Oltre a pensioni residenziali e strutture alberghiere, si estende a includere ostelli per la gioventù, rifugi montani, colonie estive sia in montagna che al mare e agriturismi. Ma non solo, la categoria catastale D2 infatti, può essere estesa fino a comprendere alloggi destinati all’affitto breve, bed and breakfast, e strutture come i campeggi, caratterizzandosi quindi per un ampio raggio d’azione che spazia attraverso le varie forme di accoglienza turistica e temporanea.

Calcolare IMU di un immobile in categoria catastale D2

Per determinare l’ammontare dell’IMU relativa alle strutture appartenenti alla categoria catastale D2, è necessario procedere con il calcolo che implica la moltiplicazione del valore della rendita catastale dell’immobile per un coefficiente specifico stabilito per questa categoria, equivalente a 60.

Questo valore della rendita catastale è reperibile tramite richiesta presso gli uffici comunali preposti. La procedura che abbiamo appena indicato consente di ottenere la base imponibile sulla quale applicare l’aliquota IMU stabilita dal comune di ubicazione dell’immobile.

Sei un geometra? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare da solo il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNGeGL.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi