mercoledì, Maggio 12, 2021
0 Carrello
Edilizia

Isolamento termico per edifici: cappotto termico interno VS cappotto termico esterno!

Quali sono le caratteristiche di un buon cappotto termico? Guida alla scoperta dell’isolamento termico (interno o esterno) degli edifici residenziali

Cappotto termico interno VS cappotto termico esterno!
461Visite

Abbattere i costi energetici e migliorare il comfort abitativo sono due obiettivi che possono essere raggiunti, in modo molto semplice, installando un cappotto termico.

Il cappotto non è altro che un particolare tipo di isolamento termico (a cappotto) realizzato sulle superfici esterne o interne di un edificio. Materialmente un isolamento termico e cappotto si caratterizza per la presenza di diversi strati isolanti che vengono applicati sulle facciate e sulle pareti interne di una casa allo scopo di garantire un miglior isolamento termico e acustico.

Quali sono le caratteristiche di un buon cappotto termico? Guida alla scoperta dell’isolamento termico (interno o esterno) degli edifici residenziali

Installare correttamente un cappotto permette al proprietario dell’immobile di migliorare il comfort abitativo, mantenere gli ambienti interni riscaldati durante l’inverno e impedire ai raggi solari di penetrare all’interno dell’involucro durante i mesi estivi.

Case più calde d’inverno e più fresche d’estate, in pratica, una condizione che permette anche di far lievitare verso l’alto il valore immobiliare della casa.

Cappotto interno VS cappotto esterno.

Non esiste una sola tipologia di isolamento termico a cappotto. Nella realtà esistono infatti due diverse tipologie di cappotto, quello esterno e quello interno.

  • Il cappotto termico esterno è una soluzione largamente utilizzata. Ville unifamiliari, condomini, piccoli edifici, il cappotto termico esterno è un isolamento termico che apporta importanti vantaggi. Il cappotto esterno ha la capacità di prevenire eventuali danni (come le crepe) alle superfici esterne, allo stesso modo previene la formazione di muffe; elimina o riduce i ponti termici.

Svantaggi dell’utilizzo del cappotto termico per esterni.

Lo svantaggio del cappotto esterno è rappresentato dal costo. Realizzare questa soluzione infatti può prevedere diverse difficoltà, legate alle caratteristiche dell’immobile su cui si deve intervenire (altezza dell’immobile, lavori in quota, eventuali difficoltà di posizionare ponteggi e cestelli …). Realizzare un cappotto esterno inoltre necessità di una maggiore quantità di prodotto isolante, dettaglio che contribuisce a far aumentare i costi.

  • Il cappotto termico interno è una soluzione che tanti colleghi tendono a preferire. Questa soluzione si caratterizza per l’installazione sulla pareti interne dell’edificio di pannelli isolanti di spessore ridotto rispetto a quelli che si installano all’esterno. La semplicità di installazione, i costi ridotti e i tempi di posa brevissimi, fanno si che il cappotto interno sia una soluzione sempre più utilizzata, in particolare in quei contesti urbani dove i lavori esterni comportano tutta una seria di difficoltà.

Svantaggi di un isolamento termico per interni.

Un Isolamento termico interno comporta però anche degli svantaggi. Installando dei pannelli all’interno delle stanze, gli spazi abitabili ne risulteranno ridimensionati e ridotti in volume, inoltre applicare il cappotto potrebbe essere difficoltoso in zone particolari come la cucina o nei ripostigli dietro gli armadi.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi