giovedì, maggio 23, 2019
0 Carrello
Attualità

Un inchiesta pubblica del Comitato Termotecnico Italiano sulla produzione di acqua calda sanitaria e negli impianti solari termici

Sino al 15 aprile 2019, data di fine inchiesta, è possibile scaricare online i documenti e inviare i propri commenti.

Comitato Termotecnico Italiano produzione acqua calda sanitaria
147Visite

Dieci i progetti di norma quasi al traguardo, entrati lunedì 18 febbraio nella fondamentale fase dell’inchiesta pubblica finale UNI. Sino al 15 aprile 2019, data di fine inchiesta, è possibile scaricare online i documenti e inviare i propri commenti.
Il è interessato a un progetto che definisce le caratteristiche chimiche e chimico-fisiche delle acque impiegate negli impianti per la climatizzazione invernale e/o estiva e/o per la produzione di acqua calda sanitaria e negli impianti solari termici.

Il progetto UNI1603410 sostituisce la norma UNI 8065 del 1989.

Riguardano oli destinati ad uso alimentare quattro progetti di competenza del GL 18 “Oli, grassi animali e vegetali e loro sottoprodotti, semi e frutti oleaginosi” della Commissione Agroalimentare: UNI1604210, UNI1604211, UNI1604212 e UNI1605351. Essi stabiliscono le caratteristiche e i metodi di analisi dell’olio di palmisto, dell’olio di palma, dell’olio di colza e dell’olio di cocco raffinati. Sostituiscono UNI 22041:2001, UNI 22012:2001, UNI 22063:1998 e UNI 22013:2001.

Il progetto UNI1604260 definisce il processo per lo svolgimento del servizio di asseverazione erogato dagli Organismi Paritetici (OP) nel settore delle costruzioni edili o di ingegneria civile, al fine di garantire modalità uniformi su tutto il territorio nazionale, utili ad attestare l’adozione e l’efficace attuazione del MOG‐SSL delle imprese. Il documento è di interesse del GL 55“Metodi e sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro” della Commissione Sicurezza.

Il progetto UNI1604372 (che sostituisce UNI 11122:2004) specifica le caratteristiche minime prestazionali e i metodi di prova delle pellicole microprismatiche per la realizzazione di segnaletica verticale e altri prodotti per la sicurezza stradale. L’organo tecnico di riferimento è la Commissione Costruzioni stradali e opere civili delle infrastrutture.

Gli ultimi progetti sono di competenza della Commissione Prodotti, processi e sistemi per l’organismo edilizio e riguardano i metodi di prova per: determinare la resistenza meccanica del dispositivo di ancoraggio costituente l’elemento di tenuta per coperture discontinue (progetto UNI1605076, sostituisce UNI 8635-14:1986); determinare il numero per unità di superficie e della massa areica dei prodotti costituenti l’elemento di tenuta (progetto UNI1605077, sostituisce UNI 8635-15:1986); determinare le inclusioni calcaree (calcinelli) nei prodotti per coperture discontinue in cui l’elemento di tenuta è costituito da tegole e accessori di laterizio (progetto UNI1605078, sostituisce UNI 8635-16:1986).

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi