giovedì, Maggio 30, 2024
0 Carrello
Attualità

Un competitor italiano nel mercato asiatico delle energie rinnovabili

L’azienda mantovana Renovo entra nel mercato indiano delle energie rinnovabili

1.51KVisite

Renovo, azienda italiana che opera nel campo della green economy e della produzione di energie rinnovabili, punta alla crescita delle proprie attività in ambito internazionale.

La dimostrazione di questo forte interesse per “le cose estere” è dimostrato dal prossimo ingresso di Renovo SPA nel mercato indiano delle energie rinnovabili.

Ma in che cosa consisterà l’impegno di Renovo?

Con il suo ingresso in una dei mercati più promettenti del mondo, la società mantovana attiva da anni sotto l’egida della famiglia Arvati, si occuperà nel dettaglio della produzione di energia partendo da fonti come il solare,l’eolico e le biomassa. Attraverso la controllata IESD, Renovo ha partecipato alla RE-Invest, prima Meet & Expo dedicata agli investitori globali delle energie rinnovabili svoltasi nelle scorse settimane a Nuova Delhi alla presenza di circa 800 delegati provenienti da 42 Paesi.

La missione di IESD è stata coordinata sotto la guida congiunta di ICE e GSE, nell’ambito della creazione della Rete d’Impresa denominata Italo-Indian Renewable Energy Network, composta da aziende italiane che intendono aprirsi al mercato indiano delle energie rinnovabili.

Ma perché proprio l’India ?

Si stima che il mercato indiano delle energie rinnovabili nei prossimi tre anni sarà destinato a compiere un poderoso salto di qualità passando dall’attuale 6,5% al 12% del mix energetico, per poi superare il 15% nei prossimi 10-12 anni grazie a investimenti stimati in 310/350 miliardi di dollari. Secondo gli ambiziosi programmi federali, entro il 2022 l’India disporrà di 100 GW da energia solare e 60 GW da energia eolica, cui vanno aggiunti 10 GW da biomassa e 5 GW ottenuti da mini-idroelettrico.

Motivi che hanno spinto Renovo a partecipare all’evento di Nuova Dheli, nel corso del quale la società della famiglia Arvati è riuscita a raggiungere diversi accordi commerciale direttamente con alti esponenti del Governo Indiano, come l’accordo per lo sviluppo, sotto forma di progetto pilota, di un bio-distretto basato sull’energia rinnovabile da biomassa per la conservazione e commercializzazione di prodotti agricoli locali nello Stato di Uttar Pradesh.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi