venerdì, Giugno 21, 2024
0 Carrello
Professionisti

Tessera professionale europea

Dal 18 gennaio prossimo i liberi professionisti (geometri, ingegneri, architetti…)europei potranno utilizzare la tessera professionale europea e muoversi cosi liberamente all'interno del mercato europeo

1.66KVisite

Dal 18 gennaio 2016 geometri, ingegneri, architetti, periti, giornalisti, grafici (ma il provvedimento è diretto ai tutti i liberi professionisti in generale ndr ) potranno utilizzare una tessera professionale europea per muoversi liberamente all’interno del mercato europeo dei lavoratori.

Certo, il periodo, non è dei più felici. Le notizie di questi ultimi giorni che ci raccontano di un euro, e quindi di un Europa, mai cosi in crisi, non fanno certo sorridere ma la notizia di una tessera professionale europea merita sicuramente di essere esaminata.

Il provvedimento infatti mira a rendere ancora più interconnesso il mercato europeo dei professionisti. Seppur in un periodo di involuzione europea, i segnali che parlano di mercato comune continuano ad essere diversi.

Dal 18 gennaio 2016 i liberi professionisti europei potranno utilizzare la tessera professionale europea per muoversi liberamente all’interno dei vari mercati europei”, a darne notizia nei giorni scorsi è stato il vice capo dell’Unità Libera circolazione dei professionisti della Dg Grow della Commissione europea, Kostantinos Tomaras, in occasione dell’Assemblea generale e del Comitato permanente del Consiglio europeo delle professioni liberali, tenutasi a Venezia ” si stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli tecnici per l’attuazione della Direttiva sulle qualifiche professionali, focalizzandosi in particolare su tre aspetti: i principi comuni di formazione, la tessera professionale europea e il meccanismo di allerta”.

Nel corso dell’Assemblea del Ceplis, che ha riunito a Venezia le delegazione di oltre 30 associazioni inter-professionali e mono-professionali europee, è stata inoltre confermata, oltre alla novità in arrivo della tessera professionale europea, anche  la presidenza di Rudolf Kolbe, rappresentante della confederazione inter-professionale austriaca.

 

Soddisfazione anche in casa Italia con la chiamata, per la prima volta,  alla vicepresidenza del presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi