sabato, Aprile 20, 2024
0 Carrello
Edilizia

L’eccellenza produttiva italiana per i prodotti premiscelati della gamma Ytong

La sostenibilità delle soluzioni costruttive proposte al mercato e la sostenibilità ed efficienza del processo produttivo stesso sono per Xella un obiettivo prioritario

L’eccellenza produttiva italiana per i prodotti premiscelati della gamma Ytong
788Visite

Il sistema Ytong, completo, traspirante e prodotto con materie prime naturali, da oggi può contare su ulteriori implementazioni nella formulazione dei prodotti premiscelati – malte e intonaci funzionali alla realizzazione dell’incollaggio e dei cicli di rasatura e finitura – sempre più performanti e sostenibili.

La sostenibilità delle soluzioni costruttive proposte al mercato e la sostenibilità ed efficienza del processo produttivo stesso sono per Xella un obiettivo prioritario e un costante stimolo al miglioramento, perseguito con intense attività di ricerca e sperimentazione. I risultati di tale impegno sono tangibili e concreti, supportati da numeri e investimenti importanti.

Lo stabilimento di Pontenure, recentemente dotato di un impianto fotovoltaico, è uno dei siti produttivi del gruppo Xella più all’avanguardia nel panorama europeo. Massima attenzione è dedicata, inoltre, alla riduzione dei consumi di acqua ed energia in fase di produzione e a minimizzare gli scarti e i conferimenti in discarica.

Anche l’attività di ricerca e sviluppo portata avanti dal centro di ricerca Xella e dai laboratori interni, mediante studi e test sui prodotti è rivolta a massimizzare le performance dei prodotti all’interno del ciclo di utilizzo, migliorandone le proprietà di lavorazione e soprattutto l’impatto ambientale. In particolare gli studi dei ricercatori Xella hanno portato allo sviluppo di nuove formulazioni per le malte premiscelate prodotte nello stabilimento di Pontenure, ottenendo ricette con percentuali di riciclato molto elevate. Un processo di miglioramento che ha portato sia alla creazione di prodotti nuovi che alla rifomulazione migliorativa di rasanti, intonaci e collanti specifici per la posa in opera dei prodotti in calcestruzzo aerato autoclavato, già in gamma.

Le novità della gamma delle malte e intonaci Ytong

Xella presenta oggi la nuova malta ancorante idrofobizzata Ytong FIX B202, specifica per la posa del primo corso di muratura Ytong. Questa nuova malta si caratterizza per un elevato contenuto di riciclato (42%) che la rende conforme ai requisiti CAM e LEED. La sua formulazione offre un ottimo comportamento di trasmissione dei carichi ed elevata adesione a favore della stabilità; inoltre la natura idrofuga rende minima la capacità di assorbimento d’acqua riducendo il rischio di risalita capillare di umidità.

La ricerca continua portata avanti nei laboratori Xella ha inoltre consentito di migliorare le formulazioni di due prodotti già presenti in gamma, aumentandone le percentuali di riciclato e ottimizzando ulteriormente le prestazioni. Si tratta dell’intonaco di fondo per esterni ed interni Ytong BASE L120, strutturato in una granulometria di 1,2 mm, con una migliore lavorabilità rispetto al passato e ora con un contenuto di riciclato pari al 30%. Stessa implementazione anche per la malta per rasatura e finitura per interno Ytong FINISH R300 (ex Ytong RY25), versatile e facilmente lavorabile, con granulometria molto fine (0-0,5 mm), rapida messa in opera, caratteristiche ideali in ristrutturazione per l’uso anche come finitura per interni, con un alto contenuto di riciclato (31%) in risposta al tema della sostenibilità.

Altre riformulazioni saranno presentate sul mercato durante l’estate.

Il rispetto dei cicli di intonacatura e rasatura per interni ed esterni, utilizzando prodotti studiati appositamente per la posa del calcestruzzo aerato autoclavato, garantisce la perfetta omogeneità e coerenza della stratigrafia e dell’involucro edilizio realizzato con i sistemi Ytong e Multipor, oltre a assicurare l’esecuzione a regola d’arte e la riduzione dei tempi di posa.

Per approfondimenti tecnici scarica la brochure MALTE E INTONACI YTONG E MULTIPOR

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi