martedì, Ottobre 22, 2019
0 Carrello
Professionisti

Il progetto alternanza scuola – lavoro dei futuri geometri di Vicenza

I futuri geometri dell’I.I.S A Canova di Vicenza continuano a far parlare di loro con uno studio sulla determinazione del rapporto prezzo/valore degli immobili aggiudicati all’asta

I nuovi esiti del progetto di alternanza scuola lavoro dei geometri vicentini
423Visite

Un interessante rapporto curato dagli studenti dell’I.I.S. “A Canova” di Vicenza, sulla determinazione del rapporto prezzo/valore degli immobili aggiudicati all’asta, ha messo in luce come sia possibile decuplicare le esecuzioni, dimezzare i tempi medi di aggiudicazione incrementando i valori di realizzo, con l’adozione delle più avanzate tecniche di stima e delle buone prassi

I futuri geometri dell’I.I.S “A Canova” di Vicenza continuano a far parlare di loro. Nell’anno scolastico 2016/2017 si erano già resi protagonisti con l’iniziativa che aveva permesso loro di mettere in pratica gli studi sugli standard di valutazione internazionale (International Valutation Standard – IVS).

I ragazzi avevano potuto constatare come sovrastimare il valore di un immobile significasse allungare i tempi di vendita, riducendo le chance di recupero a favore dei creditori. Era solo uno dei diversi risultati scaturiti dall’analisi condotta su ben 733 esecuzioni immobili. Nell’ambito dello stesso pluriennale progetto di alternanza scuola lavoro – curato dal Collegio Provinciale dei Geometri presieduto da Alessia Zaupa, in collaborazione con il Tribunale Civile – gli studenti questa volta hanno verificato nuovamente la determinazione del rapporto prezzo/valore degli immobili aggiudicati all’asta, arrivando a evincere la decuplicazione delle aggiudicazioni, l’incremento esponenziale dei valori di realizzo e il dimezzarsi dei tempi medi di aggiudicazione.

All’inatteso risultato i giovani delle classi quarte e quinte sono stati guidati dal docente Federico Sinigaglia, dai referenti del Collegio dei Geometri, con la collaborazione del Presidente del Tribunale Alberto Rizzo.

Con il loro studio hanno dimostrato come l’applicazione di prassi virtuose e di metodologie estimative appropriate, riesca a modificare le performance persino in un ambito cruciale, come quello delle esecuzioni immobiliari, che genera un impatto rapidissimo nel tessuto economico locale e nella gestione dei crediti deteriorati. Inoltre, riunendo i dati degli anni precedenti, gli studenti hanno potuto altresì verificare che le valutazioni immobiliari aggiudicate mediamente alla seconda asta sono esecuzioni con la maggiore percentuale del rapporto/prezzo, che producono uno scarto medio del circa 20% del valore di realizzo se le procedure sono state trattate con prassi virtuose.

Nella verifica generale del progetto è stato infine possibile constatare che i Geometri sono riusciti ad acquisire un maggior volume di relazioni, che hanno permesso alla Categoria di passare da un valore totale di aggiudicazioni di 41 milioni di euro nel 2016, a 99 milioni di euro nel 2017. Un aumento che si è tradotto in maggiori compensi per i professionisti impegnati nel campo.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi