mercoledì, Maggio 22, 2024
0 Carrello
Professionisti

Geometri e liberi professionisti assimilati alle PMI

Il sottosegretario al Governo Simona Vicari ha annunciato un piano per equiparare i geometri e gli altri liberi professionisti alle piccole e medie imprese cosi da sbloccare gli incentivi alle categorie.

1.75KVisite

Geometri, architetti, ingegneri, e piccole medie imprese sullo stesso piano. Dopo il sigillo del piano d’azione 2020 della Commissione europea, anche l’Italia si avvia ad sbloccare l’annosa questione degli incentivi ai geometri, architetti, ingegneri e a tutti i liberi professionisti in genere. L’intervento è considerato infatti di cruciale importanza dall’Unione Europea, una sorta di parificazione dei liberi professionisti alle PMI è ritenuta come indispensabile per permettere anche ai professionisti tecnici, nella realtà dei fati spesso delle vere e proprie PMI, di accedere agli incentivi lavorativi ad oggi appannaggio delle sole PMI “classiche”.

Il problema è particolarmente sentito soprattutto in Italia, in quanto l’Italia, è il primo paese nell’Unione Europea per numero di liberi professionisti, anche per questo,  ha dichiarato il sottosegretario Simona Vicari risulta indispensabile procedere ad “una analisi sui rischi e le criticità del momento riguardante questi settori”. Parole, con cui il sottosegretario allo Sviluppo economico, Vicari, ha annunciato l’apertura di un tavolo tecnico, che si terrà il 15 aprile presso il Mise, proprio per rispondere alle richieste delle associazioni dei professionisti.

Geometri, architetti, ingegneri, sono già in fibrillazione. La possibilità è infatti vista come propedeutica ad una corretta e fruttuosa ripresa del settore anche da diverse associazioni di categoria.

Normale quindi che le parole di Vicari abbiano attirato le attenzioni del mondo dei liberi professionisti.

 

«Abbiamo deciso da tempo di studiare, in linea con quanto avviene nella maggior parte dei Paesi europei, un piano per equiparare i liberi professionisti alle piccole e medie imprese, così da agevolare l’accesso agli incentivi previsti per le Pmi anche a geometri, ingegneri, architetti tra gli altri » ha affermato il sottosegretario Vicari, sottolineando che lo scorso dicembre il ministro Federica Guidi «ha approvato la costituzione di un tavolo tecnico di analisi sulla competitività delle libere professioni che si insedierà sotto il mio coordinamento». Tra i primi punti all’attenzione del nuovo tavolo ci sarà anche la verifica dei destinatari degli incentivi e delle misure rivolte alle piccole e medie imprese.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi