martedì, Novembre 12, 2019
0 Carrello
Attualità

Diktat dell’Antitrust sulle etichette energetiche per gli ascensori

Secondo l’Antitrust è inammissibile l'utilizzo per gli ascensori di etichette a frecce colorate simili alle etichette energetiche obbligatorie per gli elettrodomestici

594Visite

L’Antitrust ha pubblicato sul suo bollettino datato 22 dicembre 2014 due provvedimenti nei confronti delle società Kone e Schindler per pubblicità ingannevole e comparativa nel settore degli ascensori.

L’Antitrust ha tratto spunto da una segnalazione della  federazione europea che riunisce 15 associazioni cui aderiscono PMI del settore ascensoristico.

L’Antitrust, dopo un’indagine, è pervenuta alla conclusione che i messaggi pubblicitari delle due società potevano influenzare in modo negativo le scelte corrette dei potenziali clienti “a causa della rappresentazione di dati relativi all’efficienza energetica dei prodotti offerti non univocamente interpretabili, la cui affidabilità veniva corroborata con il riferimento a un metodo di valutazione presentato come uno standard univocamente accettato pur non essendolo e con l’utilizzo di una tabella simile a quella prevista per la “etichetta energetica” comunitaria”.

Inoltre, sempre l’Antitrust ha contestato alla società Schindler anche l’inserimento nei messaggi di una etichetta confondibile con il marchio di qualità ecologica dell’Unione europea.

 

L’Antitrust bacchetta il mercato dei costruttori di ascensori 

 

Kone e Schindler hanno a questo punto contestato i contenuti della segnalazione della Federazione europea e i rilievi mossi dall’Antitrust, giudicandoli infondati.

Ma, onde evitare il protrarsi del procedimento e il rischio di un esito negativo con conseguenti sanzioni a loro carico, le due società hanno proposto all’Antitrust l’accettazione di loro impegni finalizzati a rimuovere dalla loro comunicazione pubblicitaria i messaggi contestati.

L’Antitrust, sentito anche il parere di Efesme, ha accettato tali impegni e, con la pubblicazione dei provvedimenti, li ha resi vincolanti imponendo a Kone e Schindler di rimuovere i messaggi pubblicitari entro il termine, rispettivamente, di 15 e 45 giorni.

Soddisfazione nei confronti dell’Antitrust espressa anche dall’ Associazione nazionale delle imprese di costruzione e manutenzione degli ascensori.

 

L’Anacam ha infatti sottolineato pubblicamente che interventi come quello espresso dall’Antitrust nei confronti di Kone e Schindler sanciscono in modo inequivocabile che non è ammesso per gli ascensori l’utilizzo di etichette a frecce colorate simili alle etichette energetiche che la legislazione comunitaria riserva solo ed esclusivamente a frigoriferi, lavatrici e altri elettrodomestici che consumano energia e acqua

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi