giovedì, Ottobre 29, 2020
0 Carrello
Edilizia

Consolidamento fondazioni dell’antica Villa Ferramosca

L’intervento di consolidamento fondazioni realizzato con successo presso l’antica Villa Ferramosca ha un sapore del tutto particolare. Scopri i dettagli.

L’intervento di consolidamento fondazioni che abbiamo realizzato con successo presso l’antica Villa Ferramosca ha un sapore del tutto particolare
233Visite

L’intervento di consolidamento fondazioni che abbiamo realizzato con successo presso l’antica Villa Ferramosca ha un sapore del tutto particolare considerando che questa dimora storica rientra nell’elenco delle prestigiose Ville Venete, famose in tutto il mondo per la loro bellezza. 

Villa Ferramosca, ex Castello di Barbano, è situata nell’omonima frazione a Grisignano di Zocco (VI) e sorge in un’area verde e collinare nel cuore dei colli Berici, poco distante da Vicenza. Fu progettata e costruita verso il 1560 dall’architetto Giandomenico Scamozzi, come residenza di campagna dei Ferramosca, nobili vicentini e solo in seguito patrizi veneti per censo.

Noi di DIFECH siamo intervenuti per effettuare il consolidamento delle fondazioni della base delle murature di barchessa e loggetta e la palificazione di alcuni loro tratti.

L’intervento di palificazione della barchessa si è reso necessario per supportare l’aumento di carichi del più ampio intervento di restauro architettonico in corso sull’edificio. La loggetta invece presentava segni di cedimento pregressi e per questo è stato necessario rinforzare le fondazioni utilizzando i micropali Roto&Push

Analisi preliminare contesto geologico-geotecnico e ultima modellazione FEM

Le analisi geologiche eseguite hanno rilevato la presenza di terreni con una importante componente argillosa ancora soggetta a consolidazione fino a circa 4 m di profondità rispetto al piano dei giardini e la presenza, seppur sporadica a quanto riferito durante il sopralluogo, di una falda, che può arrivare ad interagire con tali terreni alla base delle murature, riscontrata a circa 1,5 m di profondità rispetto allo stesso piano.  

In tale contesto geologico, era in previsione il cambio di destinazione d’ uso nella zona di Villa oggetto d’ intervento, con conseguente aumento di carico in fondazione verificato mediante modellazione FEM. In considerazione del particolare contesto geologico, il notevole sovraccarico imposto alla base delle strutture ha imposto l’impiego dei nostri micropali Roto&Push al fine di trasferire i carichi in profondità sugli strati portanti individuati.

Come è stato realizzato l’intervento di consolidamento fondazioni

L’intervento di palificazione è stato definito dal progettista strutturale in accordo con i tecnici DIFECH con la previsione di n. 23 micropali Roto&Push presso-infissi di diametro 114 mm e lunghezza 13 m, in modo da attestarli nel banco di terreni granulari addensati individuato nel corso delle indagini geognostiche preliminari, oltre i 12 m di profondità, assunto poi come strato portante di progetto.

Al fine di consolidare la base delle murature di barchessa e loggetta era già in progetto la realizzazione di cordoli in C.A. interni ed esterni tra di loro collegati. Per consentire l’installazione dei micropali Roto&push mediante presso-infissione a contrasto con la struttura, è stato così sufficiente predisporre degli speciali tubi-camicia nella gabbia di armatura dei cordoli. L’installazione dei pali è poi avvenuta trascorsi 28 giorni dai getti.

La scelta della tecnologia Roto&Push ha consentito la verifica in corso d’opera della portata di progetto di ciascun palo installato grazie al monitoraggio in continuo della spinta applicata dai martinetti idraulici impiegati in fase di installazione. Inoltre, la particolare procedura d’installazione Roto&Push ha consentito la messa in opera di pali precaricati, quindi da subito attivi e, conseguentemente, di abbatterne fortemente i cedimenti residui. L’intervento si è svolto in pochi giorni senza interferire ne intralciare in alcun modo i lavori di restauro in corso sulla Villa grazie all’impiego di attrezzature leggere dal limitato ingombro.

Approfondimento: i Micropali Roto&Push per il consolidamento fondazioni

Roto&Push è l’innovativo sistema di palificazione di DIFECH impiegabile sia esternamente che internamente a qualsiasi struttura anche negli interrati, in virtù di ingombri contenuti e procedure operative semplificate.

La prerogativa di Roto&Push è la possibilità di scelta della modalità d’installazione dei pali in funzione delle condizioni geotecniche e strutturali in essere. Infatti, l’infissione dei pali può avvenire a rotazione oppure spinta, rispettivamente con l’ausilio di un motore o martinetto idraulico, entrambi installati su un telaio da solidarizzare preventivamente alla fondazione/pavimentazione oggetto d’intervento.

Altra importante peculiarità di Roto&Push è il precarico imposto ai pali che li rende immediatamente attivi a fine installazione avendo già maturato il cedimento primario. Roto&Push può essere anche utilmente sfruttato per l’esecuzione preliminare di carotaggi nelle strutture e/o substrati di fondazione da attraversare per raggiungere la profondità assegnata al palo.

Roto&Push è stato sviluppato su precise specifiche in esclusiva per DIFECH impiegando le migliori tecnologie disponibili sul mercato a garanzia dell’affidabilità e durata nel tempo dei risultati ottenuti.

Vantaggi

In rapporto con le tecnologie di palificazione tradizionali, Roto&Push:

  • Limita fortemente invasività, impatto e durata del cantiere;
  • Offre la possibilità di scegliere tra due distinte modalità di installazione (rotazione o spinta) in funzione delle condizioni geotecniche e strutturali.

Campi d’applicazione

Roto&Push trova applicazione ogni qualvolta si pone la necessità di trasferire i carichi trasmessi dalle sovrastrutture in profondità. Ciò avviene molto frequentemente quando le strutture trasmettono carichi elevati al terreno, ma anche quando, pur in presenza di carichi limitati, i terreni di fondazione presentano scadenti caratteristiche meccaniche.

Agevolazioni Fiscali

Gli interventi effettuati con le tecnologie ValveSystem di DIFECH beneficiano di indiscutibili agevolazioni fiscali. Gli interventi di consolidamento fondazioni e consolidamenti terreni di fondazione possono essere portati in detrazione a partire dal 50% ai fini della tassazione sui redditi delle persone fisiche (IRPEF).

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi