sabato, ottobre 20, 2018
0 Carrello
Contratti

Via web anche l’autotutela per gli avvisi relativi a contratti di locazione. Sul canale di assistenza Civis approda un nuovo servizio

Da oggi è possibile chiedere online il riesame di un avviso di liquidazione relativo a un contratto di locazione.

Contratti di Locazione: come richiedere il riesame di un avviso di liquidazione
176Visite

Da oggi è possibile chiedere online il riesame di un avviso di liquidazione relativo a un contratto di locazione. Dopo un periodo di sperimentazione, è infatti attivo su tutto il territorio nazionale il servizio Civis Istanze Autotutela locazioni, che consente ai contribuenti che hanno ricevuto un avviso di liquidazione relativo a un contratto di locazione di chiedere via web, personalmente o tramite intermediario, il riesame dell’atto da parte dell’ufficio che lo ha emesso, nel caso in cui ritengano che vi sia un errore. Civis Istanze Autotutela locazioni è il primo servizio di assistenza tramite il canale telematico che riguarda gli atti relativi all’imposta di registro.

Sul sito internet, nella sezione Assistenza fiscale – Civis è disponibile anche una guida – pdf che illustra il funzionamento del servizio.

Come si accede al servizio – Per accedere al servizio Civis Autotutela è sufficiente essere abilitati ai servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate (Fisconline o Entratel per i professionisti che operano per conto dei loro assistiti) e selezionare il link ”Istanze di autotutela locazioni”. Una volta inviata la richiesta, si può anche consultare online lo stato della lavorazione e, attivando l’apposito servizio, essere avvisati della conclusione della lavorazione via sms o con una mail.

Che cos’è Civis – Civis è un canale telematico di assistenza dell’Agenzia delle Entrate che fornisce ai cittadini e agli intermediari assistenza qualificata sulle comunicazioni di irregolarità, sugli avvisi telematici e sulle cartelle di pagamento. Inoltre, con Civis è possibile richiedere la correzione di un modello di versamento F24 e presentare i documenti richiesti dall’Agenzia sia nell’ambito del controllo formale sia a seguito di una comunicazione finalizzata all’adempimento spontaneo.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi