martedì, Aprile 23, 2024
0 Carrello
Professionisti

Assemblea dei Presidenti dei Collegi Provinciali di categoria del Sud: il resoconto

All’incontro ha partecipato una folta rappresentanza dei 35 Collegi Provinciali di categoria che compongono le organizzazioni territoriali del Sud.

1.55KVisite

All’incontro ha partecipato una folta rappresentanza dei 35 Collegi Provinciali di categoria che compongono le organizzazioni territoriali del Sud. Presenti il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli, il Presidente CIPAG Fausto Amadasi, il Segretario CNGeGL Ezio Piantedosi, il Consigliere Nazionale Serafino Frisullo.

Al centro dell’Assemblea dei Presidenti dei Collegi Provinciali di categoria del Sud, le convenzioni che CIPAG può formalizzare con le PA locali affinché i geometri, che svolgono attività di consulenza per le amministrazioni pubbliche, possano riscuotere il pagamento della loro prestazione, grazie all’istituzione di un Fondo Rotativo dell’ente di assistenza dei geometri, che abbatte così i possibili tempi di attesa per il saldo della parcella.

Questa possibilità è stata sottolineata da Eugenio Rizzo, Presidente del Collegio Provinciale dei Geometri e Geometri Laureati di Lecce, come “un’occasione irrinunciabile per i Comuni che, in questo modo, possono valorizzare il proprio patrimonio”. Da 12 anni nei panni del numero uno del Collegio e da 4 di responsabile del Comitato dei Geometri della Regione Puglia, Eugenio Rizzo ha messo in luce anche un altro aspetto: “la trasparenza di un bando pubblico e di un relativo listino dei servizi da rispettare, stilato direttamente dal Comune di competenza, non ha eguali. Ciò offre un ulteriore ed evidente opportunità a beneficio dei cittadini e dell’amministrazione pubblica”.

Anche Antonio Acquaviva, Presidente del Collegio Geometri e Geometri Laureati della provincia BAT, ripone una importante fiducia nella collaborazione con la PA locale e verso le potenzialità di una sinergia tutta in divenire. “La consulenza resa alle amministrazioni locali dai colleghi del Collegio che riunisce le città di Barletta, Andria e Trani, è stato un test decisivo e ha prodotto risultati convincenti. Abbiamo messo in campo una partnership fattiva sul tema della regolarizzazione e valorizzazione del patrimonio immobiliare. Si è trattato, da un lato, di una preziosa leva di opportunità professionale per i nostri iscritti e, dall’altro, del conseguimento di un obiettivo di bilancio per i Comuni. In questa ottica, assume grande rilevanza, secondo il Presidente Antonio Acquaviva, il fattore sicurezza del patrimonio pubblico, che viene senza dubbio favorito. “Tale patrimonio, come è noto, versa obiettivamente in una situazione di grande disordine, non solo documentale, ma anche in merito alla titolarità giuridica, alle utilizzazioni improprie e irregolari delle strutture. Quando parliamo di regolarizzazione ci riferiamo anche all’allineamento delle caratteristiche della proprietà immobiliare, che viene utilizzata dai cittadini e dalla comunità sociale in generale. E’ comprensibile, dunque, come il vantaggio sia consistente anche per la PA locale, che in tema di sicurezza pubblica ha il dovere di offrire il corretto adeguamento delle unità immobiliari ai parametri di legge”.

Alla riunione che si è tenuta a Roma, presso la Sala Trilussa di CIPAG, con i referenti dei Collegi del Sud, erano presenti il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli, il Presidente CIPAG Fausto Amadasi, il Segretario CNGeGL Ezio Piantedosi, il Consigliere Nazionale Serafino Frisullo. Il Presidente Amadasi nel suo discorso ha ricordato le iniziative che CIPAG sta conducendo per creare nuove opportunità di lavoro, “un impegno che – da tempo – si è affiancato alla mission previdenziale, anch’essa in continua e profondo ampliamento, al fine di recepire a tutto tondo le esigenze degli iscritti”. Il Presidente Amadasi ha colto l’occasione per delineare altresì la figura del geometra di oggi: un professionista che deve cavalcare la trasformazione del mondo del lavoro, in particolare per i ruoli tecnici,  che non premia chi resta dietro la scrivania e non permette momenti di relax”. “Siamo in una fase – ha concluso – in cui registriamo un dato di fatto: chi è intuitivo e propositivo riesce a conservare o, addirittura, guadagnare nuove fette di mercato”. 

 

Nelle sue conclusioni, il Presidente Maurizio Savoncelli ha ricordato ai colleghi che “la forte sinergia in essere fra il Consiglio Nazionale e la Cassa di Previdenza ha una valenza che si riflette in tutto il territorio nazionale e, in tal senso, le iniziative avviate fra la Regione Puglia e i Collegi Provinciali del Sud rappresentano l’emblema di questa fattiva collaborazione”. “Solo così si possono raggiungere i risultati migliori per i nostri iscritti”, conclude il Presidente Savoncelli, “grazie ai Fondi Rotativi, si creano opportunità di lavoro, aumenta la capacità della categoria di divenire un interlocutore privilegiato dell’amministrazioni pubblica svolgendo, al tempo stesso, consulenze qualificate come la certificazione energetica, la valorizzazione dei beni immobiliari, il censimento e la giusta catalogazione dei beni locali. Si tratta di un supporto che interessa soprattutto i piccoli enti che, diversamente, non potrebbero avviare questo tipo di iniziative”.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi