martedì, Ottobre 22, 2019
0 Carrello
Edilizia

All’asta il ministero della Difesa

All'asta 637 case libere del ministero della Difesa sparpagliate in 13 regioni

622Visite

Sono ben 637 le case libere di proprietà del ministero della Difesa sparpagliate in 13 regioni  che andranno all’asta.

Le basi d’asta vanno dai 65.000 euro di alcune case ubicate in centri minori fino ai 400.000 euro di alloggi di pregio nei centri storici dei centri più grandi. Prezzi più che interessanti per immobili che in alcuni casi rappresentano veri e propri investimenti immobiliari.

Il ministero della Difesa ha recentemente rinnovato la convenzione con il Consiglio Nazionale del Notariato per il suo programma di dismissioni immobiliari che avrà durata di 3 anni e che per la prima volta utilizzerà il sistema di aste via web creato dal Notariato.

Le aste relative al primo bando, pubblicato sul sito del notariato,  riguardano ben 637 immobili liberi in 13 regioni (Abruzzo, Campania, Emilia – Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana, Veneto) per un valore complessivo presunto di circa 105 milioni di euro.

Tra il 17 febbraio e l’11 marzo è previsto lo svolgimento delle 637 aste principali senza incanto.

Le aste saranno riservate ai dipendenti in servizio del ministero della Difesa.

Il prezzo base degli immobili è stato fissato, in base a quanto previsto dalla legge di stabilità 2015, applicando una riduzione del 20% rispetto al valore di mercato, indicato nelle valutazioni elaborate dal ministero della Difesa.

 

Inoltre è previsto che, limitatamente al personale del ministero della Difesa in servizio, il prezzo definitivo di acquisto sarà poi determinato applicando al prezzo di aggiudicazione dell’Asta un’ulteriore riduzione, variabile da un minimo del 10% (per un reddito del nucleo familiare superiore a 65.000,00 euro) a un massimo del 25% (per reddito del nucleo familiare minore o uguale a 43.644,32 euro).

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi