lunedì, Febbraio 26, 2024
0 Carrello
Attualità

Al SAIE Bari consegnato il nuovo maxi poster Enea distribuito da Logical Soft

Dal 19 al 21 ottobre alla Fiera SAIE di Bari presso lo stand Logical Soft numerosi visitatori hanno potuto ritirare gratuitamente il maxi Poster ENEA sulle detrazioni fiscali degli edifici aggiornato a ottobre 2023.

Dal 19 al 21 ottobre alla Fiera SAIE di Bari presso lo stand Logical Soft numerosi visitatori hanno potuto ritirare gratuitamente il maxi Poster ENEA sulle detrazioni fiscali degli edifici aggiornato a ottobre 2023.
491Visite

Dal 19 al 21 ottobre alla Fiera SAIE di Bari presso lo stand Logical Soft (Nuovo Padiglione, stand R20, Area ASSOBIM) numerosi visitatori hanno potuto ritirare gratuitamente il maxi Poster ENEA sulle detrazioni fiscali degli edifici aggiornato a ottobre 2023.

Il Poster è stato realizzato per ENEA da Logical Soft, riconosciuto come opinion leader nell’ambito della Campagna Nazionale per la promozione e informazione sui temi dell’efficienza energetica “Italia in Classe A”.

All’interno della programmazione SAIE 2023, Logical Soft ha organizzato inoltre due eventi dedicati al futuro della certificazione e del progetto energetico con la nuova norma EPBD.

Il primo giovedì 19 ottobre, dalle 14:00 alle 14:30, dal titolo “Il futuro della certificazione energetica con la nuova EPBD” e il secondo sabato 21 ottobre, dalle 14:00 alle 15:00, incentrato sulla “Nuova EPBD: cosa cambia nella normativa italiana”.

Nuova EPBD: cosa cambia nella normativa italiana

Nel corso del 2023, l’assemblea legislativa europea ha dato il via libera alla Direttiva EPBD aggiornata, che si riferisce all’efficienza energetica degli edifici (Direttiva sulla Valutazione dell’Energia degli Edifici). Di fronte a questo, l’Italia, in quanto nazione europea, ha il compito di integrare questo nuovo framework, mirando a modernizzare e rendere più efficiente il suo patrimonio edilizio.

Questo implica la necessità di aggiornare rapidamente le regole tecniche e il contesto legislativo per rispettare le future scadenze stabilite. Come indicazione, si prevede la conclusione degli incentivi per le caldaie entro il 2024, l’obiettivo di avere edifici pubblici a impatto energetico nullo entro il 2026 e il rinnovamento complessivo del patrimonio edilizio esistente entro il 2033.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi