domenica, maggio 26, 2019
0 Carrello

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 24 dicembre 2012

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 24 dicembre 2012 Revoca del procedimento referendario, indetto con DPR 10 dicembre 2012, per il distacco dalla provincia di Piacenza della Regione Emilia-Romagna e l’aggregazione alla Regione Lombardia. (13A00008) (GU Serie Generale n.5 del 7-1-2013)

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visti gli articoli 132, secondo comma, e 87 della Costituzione;
Vista la legge 25 maggio 1970, n. 352, recante norme sui referendum
previsti dalla Costituzione e sulla iniziativa legislativa del
popolo, e successive modificazioni;
Visto il proprio decreto del 10 dicembre 2012, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 291 del 14 dicembre
2012, con il quale, tra l’altro, e’ stato indetto per i giorni di
domenica 10 e lunedi’ 11 febbraio 2013, nel territorio di tutti i
comuni della provincia di Piacenza, il referendum popolare per il
distacco della Provincia di Piacenza dalla Regione Emilia-Romagna e
la sua aggregazione alla Regione Lombardia;
Rilevato che il citato decreto presidenziale e’ stato emanato a
seguito dell’ordinanza dell’Ufficio centrale per il referendum
costituito presso la Corte di Cassazione, emessa e comunicata il 17
ottobre 2012, con la quale e’ stata dichiarata legittima la richiesta
di referendum, che, ai sensi dell’art. 132, secondo comma, della
Costituzione e dell’art. 42 della legge 25 maggio 1970, n. 352, era
stata formulata con deliberazione n. 78 del 24 settembre 2012 del
consiglio provinciale di Piacenza e, quindi, su esclusivo atto di
iniziativa del predetto ente locale;
Vista la nota del Presidente del consiglio provinciale di Piacenza,
n. 79626 del 18 dicembre 2012, indirizzata, tra l’altro, al
Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio dei Ministri
e al Ministro dell’interno, con cui si trasmette la delibera del
consiglio provinciale di Piacenza, n. 119 del 17 dicembre 2012, nella
quale si manifesta la volonta’ di recedere dal proposito di svolgere
il referendum popolare suddetto e di revocare conseguentemente la
precedente deliberazione consiliare n. 78 del 24 settembre 2012;
Ritenuto che, a seguito del decreto del Presidente della Repubblica
di indizione del referendum e prima dell’effettivo svolgimento dello
stesso, l’eventuale esercizio del potere di revoca della indizione
rientri nelle attribuzioni presidenziali, su proposta delle
competenti Autorita’ di governo;
Considerato che l’iniziativa finalizzata alla revoca del
procedimento referendario promana dallo stesso soggetto giuridico,
cioe’ la provincia di Piacenza, e dallo stesso organo, cioe’ il
Consiglio provinciale, da cui e’ stata promossa l’indizione della
consultazione popolare referendaria;
Preso atto, quindi, della volonta’ univocamente espressa dagli
organi politico-elettivi della Provincia di Piacenza di interrompere
le operazioni preparatorie e lo svolgimento del referendum di che
trattasi;
Ritenuto, inoltre, che, a prescindere dalle argomentazioni
rappresentate dagli organi provinciali ai fini della revoca del
procedimento referendario attivato, appare ragionevole disporre
l’interruzione del procedimento stesso per non dare ulteriore e
inutile corso ad adempimenti giuridici e tecnico-amministrativi di
notevole complessita’, ivi compresa la chiamata alle urne del corpo
elettorale di tutti i Comuni della provincia di Piacenza, con gravosi
oneri finanziari per i Comuni stessi, per la Provincia di Piacenza e
per la Pubblica Amministrazione nel suo complesso;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 23. dicembre 2012;
Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, di
concerto con i Ministri dell’interno e della giustizia;

Emana
il seguente decreto:

E’ revocata l’indizione, gia’ disposta per i giorni di domenica 10
e lunedi’ 11 febbraio 2012, nel territorio di tutti i comuni della
provincia di Piacenza, del referendum popolare per il distacco della
Provincia di Piacenza dalla Regione Emilia-Romagna e la sua
aggregazione alla Regione Lombardia.
Il Prefetto della provincia di Piacenza e’ incaricato della
esecuzione del presente decreto, ai fini della interruzione del
procedimento referendario nell’ambito territoriale interessato.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 24 dicembre 2012

NAPOLITANO

Monti, Presidente del Consiglio dei
Ministri

Cancellieri, Ministro dell’interno

Severino, Ministro della giustizia