lunedì, Gennaio 20, 2020
0 Carrello
Edilizia

8 idee sbagliate sul riscaldamento a pavimento

Il riscaldamento a pavimento è un sistema di riscaldamento sostenibile ed economico, ma ci sono molte idee sbagliate su come funziona. Sfatiamo insieme tutti i falsi miti sul riscaldamento a pavimento

8 idee sbagliate sul riscaldamento a pavimento che vogliamo sfatare
738Visite

Il riscaldamento a pavimento è un sistema di riscaldamento sostenibile ed economico, ma ci sono molte idee sbagliate su come funziona. Siamo qui per sfatare i miti e mostrare perché questo sistema è un’opzione eccellente da applicare ad un progetto.

Attualmente, ci sono due tipi di sistemi di riscaldamento a pavimento: sistemi elettrici e sistemi idraulici, che funzionano con acqua calda. Il sistema idraulico viene anche (in due diverse soluzioni) conosciuto come un sistema a secco e un sistema a umido, e la differenza tra i due è semplicemente “come sono installati i tubi”

Per i sistemi idrici, i tubi sono nel massetto mentre nei sistemi a secco, i tubi si trovano nelle assi del pavimento per fungere da conduttore di calore. Di solito troverai la variante idraulica “a umido” con nuovi progetti di costruzione, mentre la versione a secco e i sistemi elettrici risultano essere più adatti per i lavori di ristrutturazione.

Ora che conosci un po ‘il lato tecnico del riscaldamento a pavimento, è tempo di esaminare le idee sbagliate che lo circondano. Sfatiamo gli 8 falsi miti sul riscaldamento a pavimento

Mito 1: il riscaldamento a pavimento è molto più costoso dei radiatori

È vero che il prezzo per installare il riscaldamento a pavimento è del 30% circa più costoso rispetto ai radiatori tradizionali. Ma il riscaldamento a pavimento è anche un investimento che ripaga a lungo termine. Poiché il sistema è più efficiente dal punto di vista energetico e richiede meno manutenzione, gli utenti troveranno le bollette energetiche e i costi complessivi del sistema più bassi rispetto ai tradizionali radiatori.

Mito 2: una casa con riscaldamento a pavimento non si riscalda mai

Questo falso mito possiamo smentirlo solo a metà. Se da una parte è vero che il riscaldamento a pavimento non produce tanto calore quanto un radiatore convenzionale è pur sempre vero che un riscaldamento a pavimento di qualità genera abbastanza calore da creare un ambiente confortevole. Il sistema a pavimento infatti lavora per distribuire uniformemente il calore su tutta la superficie del pavimento, in modo che la temperatura ambiente possa raggiungere uniformemente i 25 ° C.

Mito 3: il riscaldamento a pavimento è tecnicamente elettrico

Naturalmente, il riscaldamento a pavimento elettrico funziona a elettricità, ma il sistema idraulico funziona ad acqua calda, in maniera molto simile a come funziona un riscaldamento centralizzato.

Mito 4: il riscaldamento a pavimento richiede più tempo per riscaldare una casa

Mentre il riscaldamento a pavimento elettrico funziona quasi altrettanto rapidamente dei radiatori, i sistemi idraulici reagiscono un po ‘più lentamente. Ma ciò non significa che devi soffrire il freddo a basse temperature. È possibile impostare il sistema in base al proprio stile di vita e mantenere i propri interni a una temperatura confortevole.

Mito 5: il riscaldamento a pavimento è installato solo nel pavimento

Ciò può sorprendere, ma in realtà è possibile installare il riscaldamento a pavimento nelle pareti o nei soffitti per riscaldare gli ambienti ancora più velocemente. Nel complesso, il riscaldamento a pavimento non occupa spazio extra, quindi puoi integrarlo perfettamente in qualsiasi interno moderno.

Mito 6: il riscaldamento a pavimento fa gonfiare i piedi

Nei primi tempi ci vita del riscaldamento a pavimento, la temperatura della stanza poteva salire a più di 35 ° C comportando il rischio dei “piedi gonfi”. Ma con gli attuali sistemi, queste situazioni non si verificano più, specialmente se la casa è ben isolata. La combinazione del riscaldamento a pavimento con una pompa di calore consente al sistema di fornire anche raffreddamento, che è un vantaggio nei caldi mesi estivi.

Mito 7: il riscaldamento a pavimento non è salutare

Falsissimo. Il riscaldamento a pavimento impedisce la circolazione di particelle di polvere che possono causare allergie o malattie. I proprietari di abitazione possono anche sfruttare la migliore umidità e un ambiente più sano privo di acari della polvere e muffe, che è particolarmente utile per le persone che soffrono di allergie o problemi respiratori.

Mito 8: non è possibile combinare il riscaldamento a pavimento con il parquet

Se si prendono in considerazione alcuni fattori, è possibile abbinare facilmente riscaldamento a pavimento e parquet.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi