|
  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
Sei un professionista? - Geometri
  • News » Attualità

Norme tecniche per le costruzioni: nuovo rinvio della Conferenza unificata

Nuovo rinvio della Conferenza unificata sull’intesa per il Testo sulle norme tecniche per le costruzioni.

 


Norme tecniche per le costruzioni: nuovo rinvio della Conferenza unificata

Nuovo rinvio della Conferenza unificata sull’intesa per il Testo sulle norme tecniche per le costruzioni. Il 29 Novembre scorso doveva essere, infatti, trovato l’accordo sul Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti recante “Testo aggiornato delle norme tecniche per le costruzioni” di cui al “Decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, ed al decreto-legge 28 maggio 2004, n. 136, convertito dalla legge 27 luglio 2004, n.186”. Si allungano quindi i tempi per l’aggiornamento delle norme. Le stesse saranno con molta probabilità pubblicate per fine Marzo 2017.

L’approvazione, di nuovo rinviata, riguarda il mancato accordo su alcune competenze specifiche di professionisti quali geologi ed ingegneri. Viene evidenziato che la prima bozza del Decreto è stata approvata dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici il 14 Novembre 2014, successivamente erano previsti i pareri del Dipartimento della Protezione Civile e del Ministero dell’Interno e il “visto” finale della Conferenza Unificata. Il mancato accordo in Conferenza dura da 2 anni.

Le nuove norme tecniche saranno un aggiornamento di quelle emanate del 2008 le quali avevano raggruppato per la prima volta in un solo testo criteri di verifica della sicurezza per tutte le tecnologie costruttive quali: cemento armato, legno, acciaio, muratura, stabilità dei terreni, livelli di sicurezza, nonché unificando tutti criteri di valutazione le modalità di progettazione, la certificazione di materiali, norme per edifici esistenti. Importante, soprattutto, aver previsto l’obbligatorietà della verifica sismica per tutto il territorio nazionale.

 

Tale punto, infatti, anche alla luce dei recenti eventi sismici che hanno colpito il Centro Italia, porteranno con tutta probabilità da un adattamento del testo o totale riscrittura legato alle linee guida per la classificazione sismica degli edifici su cui sta lavorando il Consiglio superiore dei Lavori Pubblici.




Commenti (0)

Pagine: 0

Per commentare è necessario essere registrati.


Sei già registrato? Entra subito
Altrimenti registrati gratis!